Cantona : “L’Old Trafford non dovrebbe mai cambiare nome”

Eric Cantona, uno dei massimi calciatori stranieri che ha giocato in Inghilterra e ha vestito la maglia del Manchester United, ha rivelato in un’intervista ad Athletic che a un certo punto si è proposto di assumere la carica di presidente del calcio per i Red Devils.

Prima infatti di averlo confidato al suo ex manager, Sir Alex Ferguson, che lo esortò a parlare con l’allora vicepresidente dello United, Ed Woodward. Cantona ha incontrato Woodward e ha suggerito che la squadra doveva essere gestita per fare meglio e che avrebbe dovuto avere un presidente solo per il dipartimento di calcio, qualcosa che gli sarebbe piaciuto fare da solo.

“L’ho incontrato (Woodward) alcune volte. Ma non l’hanno accettato (per assumere un incarico al Manchester United come presidente del calcio). Continuo a pensare che io o qualcun altro dovremmo avere quel ruolo, dovrebbero avere qualcuno per il calcio. Dovrebbe essere qualcuno della squadra, che conosce sia il calcio che il club stesso. Woodward è bravissimo nel marketing”.

Eric Cantona potrebbe essere più Eric Cantona? Ora 56 anni, Cantona si è ritirato dal calcio per 25 anni, l’iconico colletto è caduto nell’estate del 1997 quando l’uomo che i tifosi del Manchester United avevano incoronato il loro re lasciò improvvisamente il calcio professionistico all’età di 30 anni.

Da allora è diventato un attore, apparendo in film, fiction televisive e produzioni teatrali, guadagnandosi infine il rispetto della comunità teatrale.

Nel calcio inglese, mantiene lo status di profeta. E quando Cantona pronuncia un sermone, c’è la sensazione che potrebbe dirti qualcosa che non sai del mondo, allo stesso modo in cui una volta speravamo che ci mostrasse qualcosa che non avevamo mai visto prima su un campo da calcio.

Nella sua nuova vita, Cantona vive a Lisbona con la sua seconda moglie Rachida Brakni, che è un’attrice, insieme al figlio Emir (traduzione: Il principe) e alla figlia Selma. Cantona ha altri due figli da un precedente matrimonio. La coppia ha deciso di trasferirsi a Lisbona dopo una piacevole vacanza nella città portoghese.

La prima esperienza di Cantona in Inghilterra è stata una prova a Sheffield Wednesday, prima di firmare per i vicini dello Yorkshire Leeds. È stato al Leeds per poco meno di un anno, ma ha vinto l’ultimo titolo dell’era pre-Premier League nel 1992 e la sua impressione è stata significativa.

Nato nel 1992, proviene da una famiglia sostenitrice del Leeds. I suoi genitori hanno deciso che il suo secondo nome dovrebbe essere Eric come tributo al francese, solo per poi diventare probabilmente il giocatore più iconico dei tempi moderni nel club che i fan del Leeds detestano come nessun altro.

Dopo essersi unito al Manchester United, Cantona ha deciso di vivere in un hotel. Dice che gli piaceva l’idea di poter un giorno consegnare una chiave magnetica e, con un clic delle dita, andarsene.

“Appena prima di lasciare la Francia, ho detto che c’era qualcosa che non andava in me”, ammette Cantona. “Sono un po’ emotiva. Ho pensato: ‘Perché non la guarda in questo modo? Perché non lo dice?’. Ma ho iniziato a non preoccuparmi. Vivere in un albergo era un modo di essere in transito. Sono arrivato in Inghilterra come persona di passaggio e mi ha dato la libertà di esprimermi. Se fossi rimasto nella stessa mentalità di prima, non credo che ci sarei riuscito in Inghilterra. Il Manchester United lo ha capito molto bene perché ha detto: ‘Se Eric vuole andarsene, può andarsene'”.

Old Trafford è Old Trafford…

E Cantona conclude: “Ma puoi immaginare che l’Old Trafford diventi un nuovo stadio chiamato da un marchio? Se un giorno lo faranno, mi dispiace ma non sono più un tifoso dello United. E ho lasciato il calcio per sempre!

“Ma per favore, non chiamate questo stadio Nestlé o Amazon, per favore. Old Trafford è Old Trafford.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball. com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: