Atp Cincinnati: grande Fognini per quasi due set, poi Rublev riemerge e passa agli ottavi

Non ce l’ha fatta Fognini a superare la testa di serie numero 6, il russo Rublev. Eppure il ligure, da lucky loser e dopo aver superato con brillantezza il primo turno, è stato protagonista di una prova maiuscola, almeno fino al 3-2 in suo favore nel tie break del secondo set.

Fognini inizia concentrato e propositivo e sorprende un Rublev falloso e indolente . Il ligure, però, non riesce a concretizzare il vantaggio accumilulato (5-2) e si fa recuperare dal russo: si arriva così al canonico tie break, ormai una tradizione in questa edizione del torneo americano. Ed è un tie break che sembra sorridere al russo che si porta avanti 3-0, ma Fognini non molla e, grazie al suo servizio e a colpi ad effetto che scomoaginano Rublev, chiude il tie break 9-7.

Gara in salita per il favorito russo , mentre Fognini ci crede. Il secondo set è una lotta furibonda e spettacolare: i due giocatori servono in modo impeccabile e la destinazione ovvia del set è un altro tie break. Fognini si porta sul 3-2 e dopo uno scambio durissimo perde lucidità e fisicità e il russo ne approfitta inanellando 5 punti consecutiv per il 7-3 conclusivo.

Un set pari e tutto si decide al terzo, ma Fognini ha dato tutto e dopo il 2-2 c’è un altro strappo di 4 giochi consecutivi per Rublev. 6-7, 7-6, 6-2 è il risultato finale che conduce Rublev agli ottavi e fotografa una prova di alto livello di Fognini, malgrado l’eliminazione.

Ora per il ligure prosegue la preparazione in vista degli US open e della Coppa Davis di metà settembre. Se Fognini è quello visto a Cincinnati si può dire di aver ritrovato un giocatore che potrà dare filo da torcere a tutti.

Per Rublev il torneo prosegue, ma deve far tesoro dei troppi errori commessi nella contesa e cercare di eliminarli se vuole accampare chance di vittoria finale.

Foto in copertina da Twitter – Articolo a cura di Carlo Cagnetti – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: