Roland Garros, è Carlos Alcaraz il campione della terra rossa di Parigi

Dopo aver sconfitto Jannik Sinner in semifinale, Alcaraz batte il tedesco nella prima finale dello Slam parigino

Per la finale del singolare maschile del Roland Garros, la sfida sul “Philippe-Chatrier” ha visto Carlos Alcaraz contro Alexander Zverev. Lo spagnolo, dopo aver sconfitto Sinner in semifinale, era a caccia del suo terzo Slam dopo Wimbledon e Us Open. Ma ad opporsi alla sua conquista c’era il tedesco, alla sua seconda finale Slam dopo aver perso quella agli Us Open ma certamente in forma, vista la sua vittoria degli Internazionali di Roma. I due tennisti, entrambi  capaci di vincere in rimonta le rispettive semifinali, non hanno mai trionfato a Parigi e arrivano per la prima volta all’atto finale.

Il primo set

Viene vinto da un perfetto Alcaraz per 6-3 in 43 minuti, ma poi cede nettamente a Zverev che si porta a casa il secondo per 6-2 in 51 minuti. Il tedesco è riuscito a reagire, sfruttando anche gli errori gratuiti di Alcaraz decisamente in calo.

Nel terzo set

Carlitos ritorna più dinamico e nel 6° game trova il break, dopo tre game consecutivi vinti a zero da Zverev: 4-2 per lo spagnolo. Il tedesco va a servire sotto di 5-2, dopo che l’avversario nel 7° game, durato quasi 10′, è riuscito ad annullare tre palle break. Zverev tiene il servizio in rimonta: 5-3. Alcaraz serve per il terzo set ma il tedesco riesce ad ottenere un contro-break: 5-4 per lo spagnolo. Carlitos in questi ultimi game appare di nuovo in calo, nervoso, in difficoltà, a tal punto che Sascha, decisamente in fiducia, si porta sul 5 pari, e ribalta completamente il set aggiudicandosi anche l’11° game con il secondo break consecutivo: 6-5 per lui.

Nell’ultimo e combattutissimo game Zverev ottiene il miracolo, e si porta a casa il terzo set per 7-5 in 65 minuti. Il tedesco ha avuto coraggio e energie necessarie per ribaltare un set che sembrava compromesso.

Nel quarto set

Alcaraz dopo un passaggio a vuoto che gli è costato il terzo parziale, riacquista solidità e si porta facilmente 4-0 con un doppio break. Nel 5° game reazione di Zverev e controbreak: 4-1. Intanto c’è un problema all’adduttore per Carlitos che chiede intervento in campo del medico. Altro break per Alcaraz che conduce per 5-1 e va a servire per allungare al quinto set. E così sarà. Lo spagnolo vince la quarta frazione con un netto 6-1 in 40 minuti. Cambio repentino per il tedesco che ha perso il ritmo e anche il servizio.

Nel quinto set

Il tedesco, decisamente più falloso, si fa brekkare al 3° game:  2-1 per Carlitos. 4° game combattutissimo e fondamentale, si va ai vantaggi più e più volte, alla fine lo spagnolo tiene il servizio e si porta 3-1 con una smorzata finale. La magia di Alcaraz che annulla 4 palle break. Cambi di ritmo, smorzate, variazioni, e tanto buon tennis anche se i due giocano da più di quattro ore. Zverev annulla una palla break, tiene il servizio e rimane agganciato al match: 3-2 per lo spagnolo. Il 6° è un altro game lunghissimo, travagliato, deciso ai vantaggi, ma lo spagnolo non molla e continua la sua corsa: 4-2 per lui. E poi 5-2 strappando di nuovo il servizio al tedesco.

Alcaraz serve per il match e non sbaglia contro un avversario che sembra non averne proprio più:

Carlos Alcaraz vince per la prima volta il Roland Garros!

Articolo a cura di Michela Catena – Sportpress24.com

Translate »