FEI World Championships, il record di Michael Jung e il Team Britannico

I record sono lì per essere battuti ed è quello che è successo in un’emozionante seconda giornata di dressage al 15° Campionato del Mondo FEI Eventing, ai Pratoni del Vivaro, in Italia, oggi.

Michael Jung, il conduttore della squadra tedesca, ha infranto il proprio record con uno straordinario punteggio di 18,8 da dressage su FischerChipmunk FRH, che ora è il secondo miglior punteggio nella storia del campionato del mondo dietro a Bettina Hoy nel 2002. Questo porta la sua squadra al secondo posto vicino alle spalle della Gran Bretagna , che inizia la giornata di cross-country di domani con il punteggio di squadra più basso di sempre dopo il dressage, 69,2 penalità .

Il punteggio britannico era già un record prima del numero uno del mondo Oliver Townend e la classe grigia Ballaghmor, estremamente esperta, ha registrato 23,4 per il sesto posto individuale da aggiungere al 19,3 della leader del primo giorno Laura Collett e ai 25,6 di Tom McEwen e Toledo de Kerser. Il buon punteggio di 26,2 del campione in carica Ros Canter come esploratore su Lordships Gruffalo è ora, notevolmente, il punteggio di sconto.

Jung, 40 anni, campione del mondo nel 2010 sul meraviglioso cavallo La Biosthetique Sam, ha detto della sua nuova cavalcata di campionato, un 14enne di Contedro: ‘È meraviglioso competere a questo livello con un’altra superstar. FischerChipmunk era così rilassato ma ancora potente e concentrato. Sono davvero orgoglioso di lui.’ 

Equiratings , gli analisti statistici, valutano Pratoni come il più competitivo Campionato Mondiale FEI di Completo della storia, e sicuramente gli spettatori sono stati deliziati da una giornata di dressage costellata di star con delle belle prove.

Alex Hua-Tian , ​​in sella al veterano Don Geniro per la Cina, originariamente doveva andare ai Giochi Asiatici ma è stato reindirizzato a Pratoni. Ora è al quarto posto nella classifica individuale dietro alla coppia britannica Laura Collett e Yasmin Ingham, dopo aver effettuato una prova elegante.

Tamra Smith (USA), che era una riserva per le Olimpiadi di Tokyo e sta facendo il suo debutto ai Mondiali, è quinta sulla prestigiosa Mai Baum con un punteggio di 24.0. ‘Lo prenderò!’ lei disse. “Penso che il cross-country gli si adatterà perfettamente. I cavalli devono essere veloci, ma anche cavalcabili e lui è entrambe le cose, inoltre è intelligente e coraggioso. Essere nella mia prima squadra negli Stati Uniti è fantastico: è stato un obiettivo di una vita ed essere su questo cavallo lo rende speciale perché è il migliore al mondo.’

Al terzo posto gli USA e al quarto posto la Nuova Zelanda, vincitrice di Pratoni nel 1998, seguita da Australia, Francia, Giappone e Belgio. Il costo di un errore di fondo (20 rigori) copre le prime otto squadre.

I corridori valutano il percorso di Giuseppe Della Chiesa come un ” pista da campionato vero e proprio ” e “lontano da una competizione di dressage” su cui si prevede che il tempo ottimale di 9 minuti e 50 secondi sarà difficile da raggiungere con le colline e la natura tortuosa.

I 10 cavalli di fondo più consistenti, secondo Equiratings , sono, nell’ordine: Vermiculus, cavalcato da Lauren Nicholson (USA), Colorado Blue (Austin O’Connor, IRL), Ballaghmor Class (Oliver Townend, GBR), Tsetserleg TSF (Boyd Martin, USA), Toledo de Kerser (Tom McEwen, GBR), Lordships Gruffalo (Ros Canter, GBR), London 52 (Laura Collett, GBR), Fletcha Van t’ Verahof (Karin Donckers, BEL), Off the Record (Will Coleman, USA), Fallulah (Padraig McCarthy, IRL).

Il primo a scendere in pista domani alle 10:30 sarà il esploratore tedesco Christoph Wahler su Carjatan S.

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: