Le Pagelle di Salernitana-Lazio: Milinkovic domina, Immobile certifica…e segna

La Lazio torna alla vittoria e lo fa contro la Salernitana che gioca tutto cuore nonostante le evidenti difficoltà tecniche. Partono forti i biancocelesti calando subito una doppietta nei primi 10′ con il solito Ciro Immobile. Arriva il 3° gol per la Lazio con Lazzari entrato dalla panchina con un esultanza abbastanza polemica verso la panchina.

Salernitana che non riesce mai ad impensierire gli uomini di Sarri. Colantuono continua ad accumulare sconfitte sperando nella nuova dirigenza.

LE PAGELLE DI SALERNITANA-LAZIO 0-3 : 7°, 10° Immobile (L), 66° Lazzari 

STRAKOSHA SV : Sporca i guantoni al 47° per la prima volta. Per il resto si gode la partita da spettatore privilegiato.

HYSAJ 6,5 : Si muove bene riuscendo a salire e addirittura avere lo spazio per impostare verso il reparto offensivo. Sfrutta il poco personale della Salernitana per fare quello che di solito non gli riesce. La sua discesa al 53° grazie a Milinkovic, permette a Immobile di riprovarci, ma stavolta Belec legge bene la sua giocata.

LUIZ FELIPE 6 : Piccoli tocchi e gioco di prima. Tende a non fermare il gioco e da ritmo al reparto. Anche lui si prende un’ammonizione davvero ingenua, spazia da buone giocate a distrazioni colossali. Si riprende molto bene su Gondo che cerca di penetrare la difesa biancoceleste. 83° VAVRO SV

PATRIC 6 : Sarri lo preferisce a Lazzari, forse per scelta di mercato. PT giocato con attenzione, viste anche le poche discese dell’avversario. Nel ST

MARUSIC 6,5 : Protegge il gioco di Patric non rischiando nulla. Non sforza più di tanto, gioca con intelligenza. 58 LAZZARI 7 : Prova subito a dare forza con le sue discese e al 68° arriva il suo gol, il 3° per la Lazio. Assist di Anderson e gol che Sto arrivando! di liberazione.

MILINKOVIC 7,5 : Il suo 8° assist in questo campionato è per Immobile ed è di un’intelligenza preziosa, poi la Scarpa d’oro fa sempre il suo. Prezioso lavoro soprattutto verso Zaccagni che lo spinge nei suoi strappi. E’ un tutto fare, spazia dalla difesa all’attacco, sembra instancabile. Non segna ma il risultato è tutto merito suo.

CATALDI 5,5 : Il fallo su Bonazzoli gli costa il giallo in un’azione dove non serve. Diffidato salta l’Atalanta e lascia i suoi in serie difficoltà in una partita molto delicata. Prestazione da rivedere nonostante la qualità dell’avversario. 58° LEIVA 6 : Riesce a mantenere il baricentro alto. La sua gestione è più che positiva.

LUIS ALBERTO 6,5 : La sua punizione al 7° è un gioiello per Milinkovic furbo a vedere Immobile che non sbaglia. Nonostante il risultato in discesa, sembra che giochi con il freno a mano tirato. Al 33° pecca di egoismo, non vede Immobile e perde palla al limite dell’area di rigore. La sua punizione al 36° per Immobile è un disegno perfetto e solo la traversa gli nega l’ennesimo gol. Prova da fuori all’80° ma troppo debole. Da rivedere tutti i suoi calci d’angolo.

PEDRO 6,5 : La sua discesa al 10° è una prateria che solo lui riesce a calcare. Assist per Immobile che fa lo 0-2 e diventa momentaneamente capocannoniere. Continua a spingere dalla sua parte, facendo salire tutto il reparto. Bravo a cambiare gioco verso Zaccagni. Esce per infortunio al polpaccio destro. 40° ANDERSON 6,5 : Entra a freddo e nonostante il riscaldamento anche nell’intervallo, sbaglia 2/3 tocchi che permettono le ripartenze della Salernitana. Il suo assist per Lazzari porta il 3° gol dopo l’ottimo passaggio di Immobile. Manda in confusione Ranieri che è costretto a dare vita a tutta la sua forza per cercare di rallentare il brasiliano.

ZACCAGNI 6,5 : Torna titolare e fa un’ottima collaborazione con Milinkovic. Giocate di qualità, accentrandosi e credendoci anche su palloni destinati all’avversario. Prova ad impensierire Belec al 55°, ma il portiere amaranto gli nega la gioia del gol. 83° LUKA ROMERO 6 : Tantissima voglia ed è lui che accende gli ultimi minuti della partita. Atteggiamento molto propositivo per il futuro con giocate di personalità.

IMMOBILE 8 : Segna sempre lui! Ormai è una certezza, i compagni lo cercano e lui non tradisce mai. Due gol e capocannoniere momentaneo della Serie A. La traversa al 36° gli nega la tripletta. La sua ripartenza al 66° è da playstation, passaggio per Anderson che fa l’assist per Lazzari che non sbaglia lo 0-3. Continua a toccare un’infinità di palloni e a dare il fritto, come se stesse perdendo. Il suo colpo di testa all’86° è da fotografi professionisti, soprattutto sulla parata di Belec.

ALL. SARRI 7,5 : Parte subito forte la sua Lazio con 1/2 tocchi e tanto giro palla. Partita preparata sul filo della pressione che porta i suoi frutti. Il 3° gol arriva con Lazzari che polemizza con la panchina subito dopo il gol. Da studiare con attenzione i calci d’angolo, mai propositivi in questa partita. Torna con i 3 punti posizionandosi momentaneamente al 6° posto in zona Europa.

SALERNITANA (3-5-2): Belec 6; Motoc 4, Delli Carri 4.5, Veseli 5; Kechrida 5.5, Di Tacchio 6, Schiavone 5.5, Obi 6 (24′ s.t. Ruggeri s.v.), Ranieri 4.5 (32′ s.t. Perrone s.v.); Bonazzoli 5, Gondo 5.5 (37′ s.t. Vergani s.v.). All. Colantuono 5

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: