L’Estudiantes è fuori dalla Coppa Libertadores. Rabbia Veron – AUDIO

Un’eliminazione che brucia. L’Estudiantes è fuori dalla Coppa Libertadores. Gli argentini sono stati estromessi ai quarti di finale dai brasiliani dell’Atletico Paranaense.

Come di consueto quando si affrontano una squadra argentina e una brasiliana, non sono mancate scintille e polemiche.

A decidere l’incontro è stato il goal di testa di Vitor Roque arrivato agli sgoccioli del recupero extralarge concesso dall’arbitro.

Ma prima della rete dei brasiliani al 96esimo, a sbloccare il risultato era stato l’Estudiantes con il difensore centrale Luciano Lollo sugli sviluppi di un corner.

Il goal è però stato annullato su indicazione del VAR per via del posizionamento di un compagno di squadra di Lollo sulla traiettoria del pallone ma oltre la linea del fuorigioco.

Una decisione dubbia che ha scatenato la rabbia dei biancorossi. Da quel momento in poi la partita ha preso una piega più intensa e l’arbitro è stato costretto ad ammonire ben 9 giocatori.

Alla fine oltre al danno anche la beffa per l’Estudiantes, eliminato proprio alla fine dell’incontro dal tuffo di testa di Roque.

Al termine dell’incontro, dopo le vibranti proteste del pubblico di casa e della panchina argentina, si è fatto sentire anche il vicepresidente Juan Sebastian Veron.

L’ex centrocampista ha postato una story sul suo profilo Instagram con la scritta in spagnolo: “La CONMEBOL che fa la CONMEBOL” e una bandierina del Brasile sotto la didascalia.

Un riferimento neanche troppo velato al fatto che, secondo lui, il massimo organo calcistico sudamericano avvantaggerebbe sempre le squadre brasiliane.

Articolo a cura della Redazione di Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: