F1, Haas, dal 2021 si cambia totalmente: addio a Grosjean e Magnussen

UFFICIALE: Romain Grosjean e Kevin Magnussen lasciano la Haas a partire dal 2021. 

La Scuderia statunitense l’anno prossima cambierà dunque totalmente i piloti: in pole c’è il pilota russo di F2 Nikita Mazepin, mentre Mick Schumahcer è in bilico anche con l’Alfa Romeo, che ancora non ha confermato nè Kimi Raikkonen e nè Antonio Giovinazzi. Anche l’opzione Nico Hulkenberg non è da cancellare.

Grosjean lascia la squadra americana dopo 4 anni, da quando si unì nel 2016,  mentre Magnussen arrivò l’anno dopo. 

La Haas lo ha comunicato attraverso una nota ufficiale, ma anche i due piloti hanno scritto dei post sui social.

LE PAROLE DI GROESJAN

Romain Groesjan, scrivendo un post su twitter comunicando il suo addio alla Haas, scrive: “L’ultimo capitolo è chiuso e il libro è finito. Sono stato con Haas F1 Team fin dal primo giorno. Cinque anni durante i quali abbiamo attraversato alti e bassi, abbiamo segnato 110 punti in 92 gare, ma il viaggio ne è valsa la pena. Ho imparato molto, migliorato per essere un pilota migliore e un uomo migliore. Spero di aver anche aiutato le persone del team a migliorare se stessi. Questo è probabilmente il mio più grande orgoglio, più di tutte le folli prime gare nel 2016 o la P4 al GP d’Austria 2018. Auguro al team tutto il meglio per il futuro”.

LE PAROLE DI MAGNUSSEN

Magnussen, sui suoi profili social, ha scritto: “La stagione 2020 di Formula 1 sarà la mia ultima con il team di Haas F1. Ho avuto un grande momento con la squadra per quattro anni e guardo indietro a un grande viaggio. Far parte di un team nuovo di zecca è stata una sfida che mi è piaciuta molto e mi ha portato un’enorme quantità di esperienza che mi ha aiutato a crescere e svilupparmi come pilota. Vorrei ringraziare Gene [Haas, proprietario del team], Guenther [Steiner, team boss] e tutto il team di gara per la loro lealtà e fiducia in me negli ultimi quattro anni. Sto ancora lavorando sui miei piani per il futuro, che annuncerò a tempo debito. Ci sono ancora sei gare da fare in questa stagione, e sono determinato a dare il massimo per finire su un alto livello. .”

Il team principal, Guenther Steiner, ha dichiarato “Romain è stata una parte fondamentale del nostro stabilimento in quanto abbiamo cercato di ottenere un driver a bordo con velocità ed esperienza. I suoi risultati all’inizio del 2016 sono stati una giusta ricompensa, non solo per il suo talento, ma anche per l’enorme sforzo che la squadra aveva messo in campo in quella stagione. Quando Kevin è entrato nella stagione successiva, abbiamo visto un ritorno immediato con entrambe le vetture segnare punti, e, naturalmente, il nostro primo doppio punti finire a Monaco quell’anno. Abbiamo un sacco di bei ricordi insieme. in particolare la nostra stagione 2018 quando abbiamo finito quinto in classifica in solo la nostra terza stagione. Romain e Kevin hanno giocato un ruolo significativo in quel successo”.

“Naturalmente, ci sono ancora molte corse nella stagione 2020. È stato un anno impegnativo, senza dubbio, ma entrambi i piloti hanno dato il massimo al volante della VF-20. Apprezziamo i loro input e la loro esperienza per continuare a spingere la squadra verso il Gran Premio di Abu Dhabi a dicembre.”

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: