Sport in lutto, Kelvin Kiptum muore a 24 anni in un incidente

Kelvin Kiptum, l’attuale detentore del record mondiale della maratona, è morto domenica in un incidente stradale nel suo nativo Kenya, ha confermato la federazione mondiale di atletica leggera. Aveva 24 anni.

Nell’incidente sarebbe morto anche l’allenatore di Kiptum, Gervais Hakizimana. Una terza persona è stata portata d’urgenza in ospedale

La tragedia è avvenuta solo 13 mesi dopo che Kiptum è entrato sulla scena della maratona con una vittoria in 2:01:53 al suo debutto alla Maratona di Valencia del 2022.

Successivamente ha migliorato il suo meglio fino a raggiungere il record del percorso di 2:01:25 alla Maratona di Londra del 2024 e poi ha conquistato il record del mondo con 2:00:35 alla Maratona di Chicago del 2024.

La promessa di Kiptum può essere brevemente riassunta dal fatto che ha corso tre maratone importanti e tutti e tre i suoi tempi sono tra i sette più veloci di tutti i tempi.

Kelvin Kiptum è l’unico uomo a superare il limite di 2:02 tre volte

Secondo quanto riferito, Kiptum stava progettando di tentare di diventare il primo uomo a superare il traguardo delle due ore alla maratona di Rotterdam in aprile, con le sue prime Olimpiadi in arrivo tre mesi dopo. Sarebbe stato chiaramente tra i migliori contendenti a Parigi.

Secondo la federazione, Kiptum è nato e cresciuto nel villaggio di Chepsamo a Chepkorio ed è cresciuto lavorando nell’allevamento di bestiame della sua famiglia.

Ha iniziato la sua carriera agonistica intorno ai 13 anni, piazzandosi 10° alla Eldoret Half Marathon e vincendo la gara nel 2018, all’età di 18 anni.

Kiptum lascia una moglie e due figli.

Articolo a cura di Manos Staramopoulos – Sportpress24.com

Translate »