MotoGP, Miller domina e vince a Motegi. Cade Bagnaia – JapaneseGP

Tutto facile per la Ducati dell’australiano Jack Miller che domina e vince il Gran Premio del Giappone con una prestazione da ricordare. Il ducatista con il numero 43 parte subito forte e, nei primi giri, riesce a superare tutti i suoi avversari e impone un ritmo che lo porta a chiudere la gara con un distacco di oltre 5 secondi da Martin secondo.

Completano il podio la KTM di un Brad Binder in forma smagliante e la Ducati Pramac di un grande Jorge Martin molto bravo in partenza e nella gestione dell’ultima metà di gara.

Gara deludente per i due in lotta per la vittoria del mondiale costretti a partire indietro per via di una qualifica complicata da una fitta pioggia. Cade un Pecco Bagnaia che va oltre il limite all’ultimo giro di gara e butta via una nona posizione praticamente acquisita. Le difficoltà di questo weekend e la troppa voglia di mettersi davanti a Quartararo ha portato il numero 63 ad una caduta evitabile che lo costringe ulteriormente ad un’ultima parte di stagione perfetta per pensare alla vittoria finale.

Non trova ritmo e non riesce a recuperare la Yamaha di un Quartararo partito con la gomma morbida per poter sfruttare i primi giri di gara ma con troppa poca velocità per poter sperare in una rimonta. Il francese, nonostante la gara incolore, porta il suo distacco su Bagnaia a 18 punti e allunga anche a 25 punti sull’Aprilia di Espargaro.

Tanta sfortuna in casa Aprilia con Aleix Espargaro costretto a partire dalla pit lane per via di un problema sulla sua moto durante il giro di ricognizione. Nonostante il tentativo di rimonta, Espargaro non riesce a conquistare neanche un punto ma, i risultati deludenti di Bagnaia e Quartararo, non gli hanno fatto perdere troppo terreno in ottica mondiale.

L’ordine di arrivo

  1. J. Miller (DUCATI LENOVO TEAM)
  2. J. Martin (PRAMAC RACING)
  3. B. Binder (RED BULL KTM FACTORY RACING)
  4. M. Marquez (REPSOL HONDA TEAM)
  5. M. Oliveira (RED BULL KTM FACTORY RACING)
  6. L. Marini (MOONEY VR46)
  7. M. Vinales (APRILIA RACING)
  8. F. Quartararo (MONSTER ENERGY YAMAHA MOTOGP)
  9. E. Bastianini (GRESINI RACING MOTOGP)
  10. M. Bezzecchi (MOONEY VR46)
  11. J. Zarco (PRAMAC RACING)
  12. P. Espargaro (REPSOL HONDA TEAM)
  13. A. Marquez (LCR HONDA CASTROL)
  14. F. Morbidelli (MONSTER ENERGY YAMAHA MOTOGP)
  15. C. Crutchlow (WITHU YAMAHA RNF MOTOGP TEAM)
  16. A. Espargaro (APRILIA RACING)
  17. FDi Giannantonio (GRESINI RACING MOTOGP)
  18. R. Fernandez (TECH3 KTM FACTORY RACING)
  19. R. Gardner (TECH3 KTM FACTORY RACING)
  20. T. Nakagami (LCR HONDA IDEMITSU)
  21. rit. F. Bagnaia (DUCATI LENOVO TEAM)
  22. rit. D. Binder (WITHU YAMAHA RNF MOTOGP TEAM)
  23. rit. A. Rins (TEAM SUZUKI ECSTAR)
  24. rit. T. Tsuda (TEAM SUZUKI ECSTAR)
  25. rit. T. Nagashima (HRC HONDA)

Foto da Twitter – Articolo a cura di Andrea Marino – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: