La Lazio è viva, Poker alla Cremonese : doppietta di Ciro, Milinkovic e perla di Pedro – Le Pagelle

Cremonese-Lazio e l’emozionante minuto di raccoglimento per le vittime delle Marche con un silenzio assordante. La Lazio doveva rispondere e la risposta è stata più che soddisfacente. Doppietta di Ciro Immobile, gol di sapienza di Milinkovic e perla finale di Pedro. Un poker che risponde alla prestazione di Giovedi in Europa League in maniera inequivocabile.

Da sottolineare l’atteggiamento della Cremonese che non ha mai mollato. Bravi!

LE PAGELLE DI CREMONESE-LAZIO 0-4 : 7°, 21° Immobile (L), 46° Milinkovic, 79° Pedro

PROVEDEL 7 : Fresco di convocazione per la nazionale, non si monta certo la testa. La sua rabbia quando i suoi concedono gioco all’avversario, è da vero leader. Sulla rovesciata di Valeri al 71° si fa trovare pronto con un ottimo colpo di reni. Partita solita, attenta e di sicurezza.

HYSAJ 6 : Soffre le discese di Valeri, tanto da abbatterlo con le cattive. Esce bene in disimpegno quando viene chiamato in causa. Elegante nelle giocate a supporto di Milinkovic. Sbaglia in maniera incredibile su Valeri al 61° in area di rigore. Superficiale.

PATRIC 6,5 : Si riprende la difesa dopo la parentesi europea. Fa il suo senza pensieri e preoccupazioni. Siolidità. 77° GILA SV

CASALE 6 : A sorpresa è lui il titolare al posto di Romagnoli. Si prende un’ammonizione per un fallo goffo, evitabile. Esce per un problema muscolare. 57° ROMAGNOLI 6 : Non entra benissimo, troppo mollo sulla pressione della Cremonese. Attento nella seconda parte della ripresa, non sbaglia. Il palo gli nega il suo gol sotto i suoi tifosi.

MARUSIC 6 : Gioca palla e si butta in profondità. Gli spazi creati da Zaccagni gli permettono di alzare il pressing del centrocampo.

MILINKOVIC 8 : Ennesimo assist, ennesima azione meravigliosa per Ciro Immobile che non sbaglia il gol del vantaggio. Quinto assist da inizio campionato per mister 120mln. Il suo palleggio è impressionante il quale riesce anche a far crescere in maniera importante le giocate di Hysaj. Il terzo gol è come la ciliegina su un pranzo matrimoniale. Si fa trovare al posto giusto al momento giusto. Il suo velo per Hysaj al 62° vale l’inter prezzo del biglietto. 77° BASIC 6 : Cerca di dare profondità e compattezza a centrocampo.

CATALDI 5,5 : Nonostante la pessima prestazione di Giovedi scorso, Sarri si fida e lo mette dal 1° preferendolo ancora una volta a Marco Antonio. Dopo 4′ su un’ottima azione di Milinkovic perde palla a centrocampo facendo ripartire i rossogrigi. Cresce sensibilmente nella ripresa, grazie anche al centrocampo cremonese sfilacciato.

VECINO 6,5 : Gioca con semplicità e naturalezza. Si coordina con Milinkovic creando un muro centralmente. Non riesce a fare lo stesso lavoro con Marusic. Nelle sue giocate negli spazi, fa la differenza. 66° LUIS ALBERTO 6 : Il tocco di malleolo per Immobile in occasione del gol di Pedro, è olio su tela…

ANDERSON 6,5 : E’ il giocatore che macina più chilometri di tutti, spaziando da attacco a difesa. Forse fa anche troppo e quando può fare la differenza, non riesce. Al 34° da errore della difesa rossogrigia, sbaglia valutazione e il suo debole calcio finisce in angolo. La sua tigna è unica, lodevole. Troppo generoso al 50° quando davanti a Radu invece di tirare la passa a Immobile che tira in maniera scoordinata e manda fuori.

ZACCAGNI 6,5 : Dal fallo subito non fischiato da Orsato, parte l’azione ottima del duo Milinkovic/Immobile per il vantaggio biancoceleste. Il terzo gol di Milinkovic è tutto merito suo, dopo un tiro in diaconale e respinto da Radu, il Sergente non fa altro che toccare dolcemente la palla in rete. 57° PEDRO 6,5 : Rischia il gol dopo soli 5′ dalla sua entrata su assist di Immobile. Volere è potere e su assist sempre di Immobile dopo un ottimo tacco di Luis Alberto, cala il Poker da vero campione.

IMMOBILE 8 : ‘Qualcuno’ gli ha detto di dare risposte e lui ci ha messo 7′ per mandare in vantaggio la Lazio. Ormai con Milinkovic è un tutt’uno…perfetto! Il VAR ci mette circa 3′ per decretare un calcio di rigore solare come la luce, sul fallo di mano di Lochoshvilli. La Scarpa d’oro non sbaglia il raddoppio ed è doppietta… La tripletta è mancata per poco al 50° quando va a tirare un pallonaccio di Anderson, ma è fuori. Al 59° è Radu a negargli la gioia della terza rete. Prende il tocco magico di Luis Alberto e apre per Pedro che non sbaglia il 4-0 per i biancocelesti.

ALL. SARRI 7,5 :  Saremmo voluti stare nello spogliatoio e sentire cosa avrà detto ai suoi giocatori dopo l’imbarcata in Danimarca. Chi ha travisato le sue parole dopo la conferenza stampa, oggi dovrà fare un passo indietro. Una Lazio solida, compatta a dir poco perfetta cala un poker fondamentale all’ambiente e al gruppo. Ora la sosta per riprendere forze e fiato.

CREMONESE: Radu 6; Aiwu 5, Chiriches 5.5 (28′ pt Bianchetti 6), Lochoshvili 5 (1′ st Vasquez 6); Sernicola 6, Escalante 5 (1′ st Ascacibar 5.5), Meite 5.5 (18′ st Pickel 5.5), Valeri 6; Zanimacchia 5 (35′ st Milanese sv); Okereke 5, Dessers 5.5. Allenatore: Alvini 5.

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: