Barrichello e Fisichella show al GT Endurance di Vallelunga

Giancarlo Fisichella e Rubens Barrichello hanno debuttato in questa stagione sul circuito di Vallelunga nel migliore dei modi portando la Ferrari 488 della Scuderia Baldini alla vittoria, sfruttando anche le penalità delle Lamborghini leader della classifica.

Giancarlo Fisichella, sfruttando la pole position,  ha controllato perfettamente lo start e le due ripartenze dietro Safety Car, senza farsi intimorire dagli avversari. Negli stint disputati, il pilota romano è riuscito ad imporre il proprio ritmo, forte, anche, di una 488 praticamente inavvicinabile sul tecnico tracciato di Vallelunga.

Anche Rubens Barrichello, in ottima forma ha fatto il suo debutto in grande stile oltre ad essere il più osannato dagli spalti. Il pilota brasiliano ha effettuato un secondo stint molto veloce, ma attento a non commettere errori. E pensare che questo tracciato lo aveva visto debuttare una trentina di anni fa.

L’ Honda NSX del team Nova Race si é piazzata in seconda posizione, dopo l’insuccesso al Mugello. Jacopo Guidetti ha fatto soffrire non poco Kikko Galbiati nel primo stint. Mentre nel finale Moncini ha tenuto testa ai repentini e continui attacchi delle Lamborghini alle sue spalle, dopo che Cabezas era arrivato in seconda posizione.

La Lamborghini del Team Imperiale Racing ha conquistato la terza posizione seguita da approfittando della scelta di VSR, che ha preferito chiudere al quarto posto con Liberati, Beretta e Nemoto per evitare di perdere troppi punti negli scarti finali in ottica campionato. Chiude la classifica dei primi 5 l’altra Huracàn del VSR, guidata da Basz, Hites e Michelotto

Male per Antonelli Motorsport, che ha visto la propria vettura di punta, guidata da Galbiati e Scholze, spinta contro le barriere da Moulin, a cui è stato inflitto un drive through. Infine anche Pesce, Rappange e Francesca Linossi, con un problema ai freni nel finale sono finiti fuori dalla top five, ma comunque settimi alla bandiera a scacchi.

Si é ritirata anche la BMW M4 del team Ceccato Racing, bloccata ai box nel corso dell’ultimo stint. L’ Honda NSX di Nova Race, termina in nona posizione. Vittoria per Balthasar e Riccardo Ponzio, davanti a Moulin e Andrea Cola in Pro-Am.

Articolo a cura di Orazio Bellinghieri – Sportpress24.com

 

 

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: