ATP Montreal, Berrettini out al primo turno

Debutto amaro per Matteo Berrettini al Masters di Montreal: il romano esce al 1° turno battuto nettamente dallo spagnolo Pablo Carreno Busta, n°23 del mondo, che si è imposto 6-3, 6-2.

Dopo la delusione di Wimbledon che ha visto il tennista romano fuori per una positività al Covid, considerando i dubbi su Nadal e Djokovic, ci si aspettava un riscatto dell’azzurro che invece non entra mai in partita. All’esordio del master 1000 di Montreal appena conclusosi, esce sconfitto contro Pablo Carreno Busta, arrendendosi più a se stesso che all’avversario in un’ora e trentacinque minuti con un punteggio impietoso di 6-3 6-2.

Tanti per uno come Matteo Berrettini gli errori, i problemi con il servizio e con i colpi in uscita. Nel secondo gioco l’azzurro è subito costretto ad inseguire e ad annullare due palle break, ma si “salva” alla sua maniera. Carreno Busta concede poco nei suoi turni di battuta ed anche nel terzo gioco costringe ai vantaggi Berrettini: un game a dir poco disastroso per il tennista romano classe 1996 che, nell’ottavo gioco, concede il break. Lo spagnolo a 30 chiude il nono game e, di conseguenza, il set.

Anche nel secondo parziale Berrettini è subito costretto ad annullare due palle break; ci riesce e mette la testa avanti ma, a zero, il romano perde la battuta nel terzo gioco e poi nel settimo, permettendo all’avversario di chiudere senza troppi problemi.

La partita di Matteo Berrettini va in archivio, (e si spera nel dimenticatoio), con un totale di 23 errori non forzati ed un rendimento del 67% di punti vinti con la prima in campo e del 28% con la seconda.

Foto da Twitter – Articolo a cura di Michela Catena – Sportpress24

 

 

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: