Coppa Italia: la Roma soffre, reagisce e vola ai quarti contro l’Inter. 3-1 sul Lecce – Le Pagelle

La Roma passa ai quarti di finale di Coppa Italia dove incontrerà l’Inter: battuto il Lecce per 3-1 dopo lo ‘spavento’ iniziale con il gol di Calabresi  al 15′, che dopo un check al VAR per possibile fuorigioco di Gargiulo, è stato convalidato.

Il Lecce è partito molto bene lasciando pochi spazi alla Roma che non è riuscita a verticalizzare. Dopo il gol subito, i giallorossi hanno cominciato ad avere un atteggiamento più aggressivo cercando di creare occasioni, e al 40′ Kumbulla segna il gol del pareggio.

Nella ripresa, grazie anche ai cambi effettuati da Mourinho con l’entrata di Vina, Mkhitaryan e Zaniolo, la Roma gioca con un atteggiamento più offensivo: Zaniolo colpisce subito un palo, e poi arriva al 54′ il gol di Abraham. Da segnalare poi l’espulsione di Gagliulo in 4′. La Roma nel finale continua a spingere, e all’81’ Shomurodov segna il 3-1. Di seguito il tabellino e le pagelle del match.

IL TABELLINO E LE PAGELLE DI ROMA-LECCE

ROMA (4-2-3-1):

RUI PATRICIO 6: Viene spiazzato dal colpo di testa di Calabresi che porta in vantaggio i salentini. Per il resto della partita non è chiamato molto ad intervenire e si gode la rimonta.

KARSDORP 6: Troppo timido in fase difensiva e quando deve avanzare per attaccare lo spazio. Nella ripresa diventa un altro e l’atteggiamento è molto diverso.

IBANEZ 6: Da migliorare la precisione in fase di costruzione. In difesa gioca bene, migliora nel secondo tempo.

KUMBULLA 6.5: Gioca con attenzione in difesa, ma non si trova in posizione ottimale in area in occasione del gol di Calabresi. Al 40′ si riscatta segnando il gol del pareggio: corner di Oliveira, torre di Abraham, e il difensore solo sul secondo palo la insacca in rete. Nella ripresa non abbassa il livello e ferma un’occasione pericolosa di Coda.

MAITLAND-NILES 4.5: Non è abituato a giocare 3 partite di fila, e col passare del tempo, dopo un inizio non male, arrivano troppi errori difensivi sulla fascia sinistra. Arriva in ritardo in chiusura in occasione del gol. DAL 46′ VINA 6: Servirebbe giocare con più calma, fa un po’ meglio di Maitland-Niles, anche se  non ci voleva molto.

CRISTANTE 5.5: Nei primi minuti al centrocampo il Lecce trova troppi spazi, che doveva coprire sicuramente meglio. Nella ripresa esce Veretout, Oliveira si avvicina e alza il livello giocando meglio.

VERETOUT 5: Non si fa per niente vedere in fase di costruzione dove serviva per avanzare nella mediana. Spara un pallone alle stelle sul limite dell’area. Troppo discontinuo, saranno le voci di mercato? DAL 46′ ZANIOLO 6.5: La sua prestazione conferma la sua imprescinsibilità nella rosa giallorossa. Appena entrato trova subito un’ottima ripartenza con un tiro che però finisce colpendo il palo. Poco dopo serve Abraham al limite dell’area che segna il gol del 2-1. Nel finale serve Mkhitaryan davanti alla porta ma l’armeno manda la palla fuori.

C. PEREZ 4.5: Recupera diversi palloni persi dal Lecce, ma li butta subito dopo, come i due pallone regalati di Barreca. Il resto non riesce a creare nulla con le solite ripartenze innocue. DAL 46′ MKHITARYAN 6,5: Spreca un’occasione molto pericolosa dopo una ripartenza e lo scambio con Zaniolo che lo serve in maniera perfetta. Bravo a servire Shomurodov all’81’ che trova campo libero per puntare la porta e segnare il gol del tris.

OLIVEIRA 6: Oggi gioca sulla trequarti, la zona che ama di più. Fa un paio di giocate di qualità su Felix e Abraham, ma non riceve molto supporto. Al 40′ dal suo corner nasce il gol di Kumbulla dopo il tocco di Abraham. Nella ripresa si abbassa per aiutare in fase di costruzione, e lo fa abbastanza bene.

FELIX 5.5: Inizialmente fatica a ripartire. Bell’inserimento al 27′ dove viene servito da Abraham, prova un diagonale alto ma il portiere avversario molto attento manda la palla in calcio d’angolo. Poca concretezza da parte sua, ma promette bene. DAL 64′ SHOMURODOV 6.5: All’81’ segna il 3-1 su un ottimo assist di Mkhitaryan che lo lancia in avanti.

ABRAHAM 7: Primo tempo abbastanza ‘anonimo’ per lui. Nella ripresa mette qualche pallone interessante, e al 54′ su assist di Zaniolo segna con un bel tiro al limite dell’area imprendibile dal portiere avversario. Con Zaniolo crea una coppia molto interessante e pericolosa. DALL’86’ ZALEWSKI S.V.

ALLENATORE, MOURINHO 6: La squadra inizialmente non è riuscita a trovare spazi, con un Lecce molto chiuso che è riuscito a sbloccare il match nel primo quarto d’ora. Dopo questo gol la mentalità è cambiata, e per il resto della partita è stata la Roma a controllare praticamente il match: al 40′ il pareggio, poi nella ripresa, grazie anche ai cambi azzeccatissimi, arrivano altri due gol che portano i giallorossi agli ottavi. Bisogna lavorare proprio su questo, ad avere una mentalità aggressiva sin dall’inizio, senza soffrire da subito. Ora testa ai quarti dove la Roma incontrerà l’Inter, una gara sicuramente non facile da superare.

A disposizione: Fuzato, Boer, Keramitsis, Bove.

LECCE (4-3-3): Bleve s.v. (dal 21′ Gabriel 6); Gendrey 6, Calabresi 6.5, Dermaku 6 (dal 46′ Lucioni 5.5), Barreca 6; Blin 5.5, Listkowski 6.5 (dal 65′ Faragò 6), Helgason 6 (dal 69′ Bjorkengren 6); Gargiulo 4.5, Olivieri 6, Di Mariano 6 (dal 46′ Coda 6). Allenatore: Baroni 6.

A disposizione: Vera, Gallo, Hasic, Strefezza, Majer, Hjulmand.

GOL: 14′ Calabresi (R), 40′ Kumbulla (R), 54′ Abraham (R).

AMMONITI: Listkowski (L), Felix (R), Helgason (L), Di Mariano (L), Gargiulo (L), Ibanez (R), Abraham (R).

ESPULSI: 62′ Gargiulo (L).

Foto in Copertina da Twitter – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

One thought on “Coppa Italia: la Roma soffre, reagisce e vola ai quarti contro l’Inter. 3-1 sul Lecce – Le Pagelle

Comments are closed.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: