Roma-Milan 1-2, sfogo di Mourinho: “Se parlo mi squalificano. Non c’è rispetto per i nostri tifosi”

José Mourinho ha commentato così il match tra Roma-Milan, finito 1-2, con i gol di Ibrahimovic, Kessie, e di El Shaarawy nel recupero del secondo tempo.

A DAZN

Si è visto il cuore della Roma, come mai in certe partite la partita scappa via nel primo tempo?

“Complimenti al Milan e non voglio dire niente di più perché se parlo domenica non sono in panchina. Mi dà rabbia la mancanza di rispetto per i nostri tifosi e quelli che amano la Roma. Anche in una partita in cui non abbiamo giocato bene e abbiamo lasciato tutto, questo rispetto che abbiamo noi gli altri non lo hanno. Poi basta”.

IN CONFERENZA

“Per questa ragione non voglio parlare, voglio essere in panchina domenica e non voglio avere alcun tipo di processo disciplinare. Mi limito a fare i complimenti al Milan che ha vinto. Vedere che non c’è rispetto per i romanisti è dura, il rispetto che abbiamo noi è il rispetto che tutti dovrebbero avere ma non è così. In una partita dove non abbiamo giocato bene nel primo tempo e contro una brava squadra, non c’è stato rispetto per i romanisti. Non dico altro. Ho fatto uno sforzo nel prendere tutti i giocatori davanti allo spogliatoio e non davanti a quello dell’arbitro, siamo riusciti a controllare emozione e a stare tranquilli”.

Sono le uniche dichiarazioni dello Special One, che ha poi lasciato la conferenza stampa.

Foto in Copertina da Twitter – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: