Rui Patricio: “Un orgoglio essere alla Roma. Contento di trovare Mourinho”

La Roma ha presentato il suo nuovo portiere, Rui Patricio, nella conferenza stampa di presentazione.

Il portoghese, dopo l’ufficialità del suo arrivo arrivata la scorsa settimana, ha già iniziato ad allenarsi a Trigoria ed è stato raggiunto anche dalla moglie nella Capitale. Di seguito le sue dichiarazioni:

Cosa ti ha spinto a venire a Roma?

“Sono orgoglioso dell’interesse della Roma che ha avuto nei miei confronti. È un orgoglio lottare per raggiungere gli obiettivi di questa squadra”.

Quando sarai pronto a debuttare? La Roma dopo Alisson ha avuto un problema in porta, sarà una pressione?

“Non sarà né una motivazione extra né una pressione. Tutti i calciatori che arrivano in una nuova piazza lo fanno per fare del proprio meglio e mantenere le aspettative che ci sono. Sono qui come sono arrivato la Wolverhampton, desideroso di fare meglio e crescere ogni giorno. È solo qualche giorno che mi alleno con la squadra, sto capendo bene le metodologie di lavoro, sono motivato e ho voglia di dimostrare quanto valgo”.

Mourinho ha già parlato dell’impostazione dal basso?

“È importante lavorare su ogni aspetto. È importante recepire le indicazioni del mister, prima si recepiscono meglio è. Un portiere deve lavorare sia sui piedi che sul gioco sulle mani che sul posizionamento”.

Quali sono le differenze tra i campionati in cui ha giocato e la Serie A? Quanto è stato importante Mourinho nella scelta della Roma?

“É evidente che quando ho accettato la Roma è stato per l’importanza del club ma anche per quella dell’allenatore. E’ un onore per me difendere l’importanza del club e quella dell’allenatore. Tutti in una nuova piazza vogliono adattarsi il prima possibile, a volte ci riescono altre volte no. Cercherò di ambientarmi il prima possibile, insieme possiamo aspirare a vincere e a raggiungere gli obiettivi”.

Come sono andati i primi giorni?

“I primi giorni sono andati benissimo e sono stato accolto molto bene da tutti. Voglio continuare a lavorare per adattarmi alla nuova squadra”.

Quali sono le prime indicazioni di Mourinho?

“Sono qui da cinque giorni, non ho ancora avuto modo di capire come funzioneranno certe situazioni specifiche e tattiche. È importante una buona comunicazione tra portiere e gli altri difensori, cercheremo di trovare il primo possibile questa intesa”.

Foto in Copertina da Twitter – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: