Torino-Napoli 0-2, Gattuso prenota un posto Champions – LE PAGELLE

Il Napoli la chiude già dopo 15 minuti, raggiunge la Juventus al quarto posto e prenota un posto per la prossima Champions. Un super gol di Bakayoko (destro ad incrociare da 25 metri) e il raddoppio fortuito di Oshimen regolano il Torino in appena 13 minuti di gioco. Un ottimo Sirigu e i legni evitano l’ennesima goleada.

LE PAGELLE DEI PARTENOPEI IN TORINO-NAPOLI:

Meret 6,5: due parate importantissime per tempo, prima manda in angolo un ottima punizione di Verdi poi dice di no ad Ansali.

Di Lorenzo 6,5: nel primo tempo è praticamente un attaccante aggiunto, arriva con estrema facilità al cross ed è sempre molto attento in fase difensiva.

Rrahmani 6,5: ritorna titolare complice la squalifica di Manolas, torna sui suoi livelli dopo delle brutte prestazioni.

Koulibaly 6: il Torino non arriva molto dalle sue parti ma, quando lo fa, è sempre lucido e attento.

Hysaj 6: sempre pronto quanto chiamato in causa.

Demme 6,5: ritrova una maglia da titolare e non fa rimpiangere Fabian Ruiz. Tanti recuperi palla e qualche buona trama offensiva fanno del centrocampista tedesco un’ottima alternativa in mezzo al campo.

Bakayoko 7: alla solita prestazione rognosa a centrocampo aggiunge uno spettacolare gol che indirizza subito il match a favore dei Partenopei (dall’85’ Fabian Ruiz SV).

Politano 6: partita di quantità e qualità sulla fasce destra che, insieme a Di Lorenzo, ara per 60 minuti arrivando spesso alla conclusione (dal 59′ Lozano 6).

Zielinski 6,5: altra partita da campione per il centrocampista polacco, le sue verticalizzazione sono semplicemente poesia in movimento. Solo il palo gli nega la gioia del gol (dal 59′ Mertens 6).

Insigne 6: dopo una serie di partite da MVP, si concede un turno di normalità. Nella ripresa alza anche lui i giri del motore e rende la vita complicata ad Izzo, sfortunato nel colpire il palo con la sua classica giocata a rientrare (dall’85’ Elmas SV).

Oshimen 7,5: dopo il gol fortunoso dello 0-2, inizia un vera e propria sfida con Sirigu che gli respinge almeno 3 conclusioni da buona posizione. È una spina del fianco per la difesa granata che fatica a contenerlo. In campo aperto è decisamente devastante (dall’80’ Petagna SV).

ALLENATORE Gattuso 7: il periodo di forma stratosferico del Napoli è gran parte merito suo, capace di compattare un gruppo che sembrava allo sfascio dopo l’uscita prematura dall’Europa League. La partita di oggi è un altro capolavoro tattico che imbriglia il Toro in ogni zona del campo. L’abbondanza in attacco potrebbe portare ad errori nel scegliere l’11 ma, puntualmente, non sbaglia una scelta e il suo Napoli continua a segnare a ripetizione.

Torino: Sirigu 6,5; Izzo 5,5, Nkoulou 5 (dal 57′ Buongiorno 6), Bremer 5,5; Singo 5 (dal 71′ Bonazzoli 6), Rincon 5,5, Mandragora 5,5, Ansaldi 5,5 (dall’85’ Baselli sv); Verdi 6 (dal 57′ Linetty 6); Sanabria 5,5, Belotti 5,5 (dal 71′ Zaza 6). All. Nicola 5,5

Reti: 11′ Bakayoko, 13′ Oshimen.

Arbitro: Valeri di Roma.

Note: all’87’ espulso Mandragora per doppia ammonizione.

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: