Calcioscommesse, “Giustizia è fatta!” assoluzione in formula piena per Giuseppe Signori

Assoluzione in formula piena per Giuseppe Signori questa mattina al tribunale di Piacenza.

L’ex calciatore era imputato nello scandalo del Piacenza, squadra in cui ha iniziato la sua carriera, riguardo il regolare svolgimento della sfida tra i biancorossi e Padova terminata 2-2. Un risultato che secondo l’accusa era già stato concordato dal finanziamento di Signori e altre 4 persone, definite “singaporiani”.

L’ex calciatore del Foggia, Lazio e Bologna aveva subito la radiazione dal mondo del calcio dopo la sentenza della Giustizia Sportiva. Ha sempre respinto le accuse, e stamattina è arrivata l’assoluzione che spera possa farlo tornare nel mondo calcistico.

“Dopo 10 anni è finita, anche se io e il mio avvocato non avevamo mai avuto dubbi sulla mia innocenza. In qualche modo vengo ripagato, giustizia parziale è stata fatta, perché comunque questi anni non me li restituirà più nessuno, è una rivincita e speriamo che sia la prima di una lunga serie. Io ho fatto tutto questo per essere riabilitato a livello sportivo. E’ una prima vittoria, spero che ne arrivino altre”, ha dichiarato Beppe Signori fuori dal tribunale al termine del processo.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: