Roma, Dzeko come Immobile e Acerbi : “Assurdo allenarsi nei parchi e non a Trigoria”

Dopo Fonseca, a seguire le sue orme c’è anche l’attaccante del club, Edin Dzeko che ha criticato la scelta del nuovo decreto di riprendere gli allenamenti di sport individuali da lunedì e per quelli di squadra almeno due settimane dopo. Infatti spiega similmente al tecnico portoghese: “Trovo assurdo potersi allenare nei parchi e non a Trigoria, dove la Roma ci assicurerebbe maggiore sicurezza e protezione”. 

Poi arricchisce la sua critica durante una diretta instagram dove afferma: “Si dice sempre che i calciatori guadagnano tanto ma c’è tanta gente che lavora con questo sport, non solo noi atleti. Non si deve parlare solo dei nostri stipendi, non è quello il punto”:

Poi facendo riferimento ad Acerbi ed Immobile, spiega:  Sono d’accordo con Acerbi e Immobile, il posto sicuro per noi calciatori è in campo”.

Durante la diretta poi ha parlato di altri temi chiesti dai tifosi, parlando dei difensori più forti contro cui ha mai giocato lui nomina: Chiellini, Koulibaly, Skriniar, anche Acerbi. In particolare di Chiellini afferma: “Chiellini però è uno che ‘rompe’ sempre”.

Riguardo alla fascia da capitano infine conclude: “Un orgoglio, dopo capitano importanti come Totti, De Rossi e Florenzi. Significa che ho fatto bene e sporto che i tifosi siano orgogliosi allo stesso modo, cercherò sempre di farli felici”.

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: