Lazio su la testa, contro il Celtic tre punti per avvistare gli ottavi

Stasera alle 21 in un Celtic Park esaurito, con i fantastici 1.000 Ultras Lazio pronti a contrapporsi ad uno stadio ostile, i biancazzurri sono pronti a dare una serie di risposte fondamentali per il futuro prossimo della società di Lotito.

Risposte sul gioco, sulla coesione e sulla grinta. Intanto l’aperitivo è stato molto amaro per chi ha strumentalizzato le parole di Sarri sul mercato.

Il tecnico toscano è furibondo con questo ambiente intriso di interessi personali ed editoriali che approfitta di ogni momento negativo per sparare le proprie cartucce e creare ogni tipo di polemica.

Anche Immobile ad una domanda irriguardosa (sei in parabola discendente.. ) ha risposto con ironia, lasciando trasparire un certo fastidio per questo modo di fare giornalismo.

Prendiamo atto anche noi di questo stato di cose che da decenni combattiamo e che non smetteremo mai di farlo. Intanto la Lazio in terra scozzese ha un solo obbligo: rispondere, oltre che in conferenza stampa, sul campo in modo chiaro e deciso.

Vogliamo una squadra avvelenata e lucida, al contempo, capace di reggere l’urto nemico e di saper essere cinica sotto porta.

La formazione che scenderà in campo presenta ancora qualche dubbio che Sarri scioglierà qualche ora prima della gara.

Facile prevedere che l’asse portante non verrà toccato. Provedel, Romagnoli, Rovella, Luis Alberto ed Immobile sono i tenutari della maglia da titolare e rappresentano le certezze sarriane.

Il resto sarà scelto in base allo stato di forma dei singoli. C’è inoltre da sovvertire il trend europeo da trasferta che non vede vincere la Lazio da 2 anni (ultima vittoria nel 2021 a Mosca contro la Locomotiv), mentre l’ultimo successo in Champions risale al 2003 contro il Besiktas, ossia ben 20 anni fa.

Per far capire che razza di clima troverà la Lazio rimarchiamo come i tifosi scozzesi più caldi abbiano stilato un comunicato odioso tendente a creare allo stadio un clima avverso alla Lazio.

Parole e parolacce davvero di infimo ordine. E poi sono i laziali quelli cattivi…

Rispondiamo sul campo anche a loro. Fuori il carattere, perché in queste gare il tasso pulsionale può indirizzare la prestazione verso la vittoria.

Lazio, deve essere la tua notte, per te, per il tuo popolo e per tacitare i troppi gufi che aspettano un’altra caduta.

Articolo a cura di Carlo Cagnetti – Sportpress24.com

One thought on “Lazio su la testa, contro il Celtic tre punti per avvistare gli ottavi

Comments are closed.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: