Serie A, Casini : “Pronti al fuorigioco semiautomatico dal 4 gennaio”

“Il Presidente della Lega di Serie A Lorenzo Casini annuncia : “Siamo pronti ad applicare, anche in Italia come al Mondiale, il fuorigioco semiautomatico già dalla ripresa del campionato il prossimo 4 gennaio”.

Casini a Rai Italia spiega alcuni elementi del progetto di riforma della Serie A che sarà presentato il prossimo 15 dicembre.

Dopo la mancata qualificazione dell’Italia al mondiale come Lega abbiamo sentito il dovere di esaminare lo stato dell’arte e proporre delle riforme che attraversano tutti gli ambiti: dal settore sportivo, per esempio migliorare la Var, migliorare i tempi effettivi, alla valorizzazione dei giovani, elemento qualificante della riforma”.

“Vorremmo investire sulle Youth Finals e concentrare in una sola settimana tutte le finali di campionato giovanile in uno stesso posto, primavera e Under, in modo da avere un unico grande evento per il calcio giovanile.”

“Anche l’aiuto alla Nazionale è dentro il pacchetto delle riforme con la valorizzazione dei giovani e la disponibilità per gli stage. In generale, un maggiore impiego di giovani attraverso le seconde squadre e, in questo caso l’esperienza della Juventus, è stata un’esperienza molto positiva”.

‘Limb-tracking technology’, cosi si chiamerà il sistema di tecnologia di tracciamento degli arti. Al lavoro ci saranno tra le 10 e le 12 telecamere, in grado di registrare il cosiddetto “scheletro” del giocatore, focalizzandosi su 29 punti diversi del corpo (in pratica gli arti e tutte le estremità rilevanti) e inviando immagini da 50 frame al secondo.

In questa maniera sarà ricostruita in computer grafica e calcolata con estrema precisione la posizione di un calciatore al momento della partenza del pallone e, nel giro di 3-5 secondi, valutata la regolarità o meno dell’azione.

Il Fuorigioco Semiautomatico nato per i Mondiali in Qatar

In Qatar è presente anche un chip apposito all’interno dei palloni, che a sua volta invia dati alla sala video, ma per il momento non verrà utilizzato in Serie A nonostante la presentazione del nuovo Pallone Puma e la nuova tecnologia di costruzione.

Comunque è da sottolineare che alla fine è sempre l’arbitro e il VAR a stabilire se il fuorigioco è attivo o passivo.

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: