Romics 2022, da i 50 anni di Lady Oscar ai 60 di Diabolik

Romics 2022, manca davvero pochissimo all’evento che caratterizza  e ricorda l’infanzia e non solo, di milioni di persone. Tanti gli eventi che ci aspettano nei tre giorni programmati alla Fiera di Roma.

I 50 anni dal debutto del manga di Lady Oscar, i 60 anni di Diabolik, l’omaggio a Pasolini con varie iniziative; i Romics d’oro (ognuno dei quali è protagonista con mostre e incontri con il pubblico) fra gli altri all’animatrice e manga artist, dagli anni ’70 di casa in Italia, Yoshiko Watanabe (autrice anche del poster 2022 “con l’immagine di Sakina, lo spirito dell’airone, in equilibrio fra bene e male” spiega l’artista) che ha lavorato fra gli altri su Kimba, il Leone Bianco, La principessa Zaffiro, Astroboy e al brasiliano Fabricio Baessa, visual effects supervisor per film come Wonder Woman 1984, Venom: la furia di Carnage, Deadpool 2 e uno dei nuovi cinecomic più attesi della stagione, Black Adam con Dwayne Johnson.

PREMI

Ci sarà grande spazio come ogni anno anche al cinema, attraverso prime immagini in anteprima o incontri con il pubblico. Fra questi l’appuntamento con Lo storyboard artist Marco Valerio Gallo e il regista Gabriele Mainetti (anche per una mostra di materiali inediti da Freaks Out) per ‘La celebrazione del cinema attraverso le arti figurative’ o l’incontro con la regista Carolina Cavalli e Michele Bravi, per ‘Amanda’.

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: