Serie A: La Lazio schianta il Verona e riconquista i tre punti, Le Pagelle

La Lazio dopo l’ottima e convincente vittoria di Europa League torna a vincere anche in campionato dopo il pari con la Sampdoria e la sconfitta in rimonta con il Napoli; decidono il solito Immobile e Luis Alberto.

Gli ospiti fanno fatica e non riescono a creare pericoli tranne un paio di tiri che Provedel blocca senza problemi.

LE PAGELLE DI LAZIO-VERONA 2-0: 68’ Immobile, 96’ Luis Alberto (L)

Provedel 6: Il solito ottimo lavoro, ci sono poche occasioni per dimostrare il proprio valore, sempre più il titolare.

Lazzari 6,5: La corsa non manca mai, sfiora il gol, subisce come al solito tantissimi falli. (76’ Hysaj 5,5): Esagera in area a tenere un pallone e rischia di mandare gli scaligeri al pari, sempre distratto.

Patric 6: Ha sinceramente poco lavoro da compiere, ma è ordinato e preciso.

Casale 6,5: Ha qualche gatta da pelare con Henry ma riesce a chiudere tutti gli spazi.

Marusic 6,5: Ottima prova dell’esterno che spinge tanto e va anche vicino ad un gol.

Milinkovic-Savic 7,5: Il serbo è come sempre il migliore in campo, illumina, fa un lancio a Zaccagni nella prima frazione che poi Immobile spreca; mette una palla straordinaria per il gol di Immobile che sblocca la gara.

Marcos Antonio 6: Buona gara dopo le tante critiche, dà geometrie e detta bene il gioco, fa il suo. (65’ Vecino 6,5): Si rende subito pericoloso, è sempre una mina vagante per gli avversari sulle palle alte e fa muro davanti la difesa.

Basic 6: Sbaglia troppi passaggi ma va vicinissimo al gol con un gran sinistro che Montipó deve deviare sul palo. (55’ Luis Alberto 7,5): Una furia, quando entra lui cambia il gioco e corona una prestazione ottima con il bel gol allo scadere che chiude la gara.

Felipe Anderson 6: Un po’ sottotono rispetto alle altre gare, svogliato ma comunque sufficiente. (65’ Cancellieri 7): Personalità, corsa, entra con il piglio giusto, bene anche in fase difensiva, segna anche ma gli viene annullato per un fuorigioco millimetrico.

Immobile 7: Il solito Ciro, torna al gol, combatte, si arrabbia con arbitro e avversari da capitano vero, crea occasioni.

Zaccagni 6,5: Corre e combatte su ogni pallone come sempre, sbaglia di poco un assist per Immobile su un lancio d’oro di Milinkovic-Savic, nel finale si accascia toccandosi l’inguine, sperando non sia nulla di grave.

All: Sarri.

VERONA (3-4-1-2): Montipò 6,5; Ceccherini 6 (61’ Cabal 5,5), Hien 6,5, Coppola 5,5; Terracciano 6 (61’ Depaoli 5), Veloso 5,5 (36’ Tameze 5,5), Ilic 6, Doig 5; Lazovic 5,5 (70’ Hrustic 6); Lasagna 6 (70’ Kallon 5,5), Henry 6.

All: Cioffi.

Foto da archivio 

A cura di Edoardo Massetti — SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: