Mondiali Qatar 2022, il rilevamento del fuorigioco sarà semiautomatico

Il Mondiale di Qatar 2022 porterà una rivoluzione tecnologica. Il rilevamento della posizione di fuorigioco sarà rilevata in maniera semiautomatica. Un sistema decisamente tecnologico basato sul coordinamento di 12 telecamere. Queste, installate sul tetto di ogni stadio, registreranno 29 punti dati di ogni singolo giocatore. In pratica rileveranno il movimento di tutti gli arti e le estremità rilevanti, con una velocità di 50 volte al secondo. Questa nuova tecnologia “Limb-tracking Technology” permette di rilevare la posizione esatta in ogni zona del campo di ogni singolo giocatore. “Limb-tracking Technology” Consentirà agli arbitri chiamate decisamente più rapide e corrette.

Le nuove tecnologie che verranno presentate al Campionato del Mondo di calcio in Qatar, riguarderanno anche il nuovo pallone denominato “Al Rihla”. La sfera, al suo interno avrà un sensore che invierà dati alla sala video, con una velocità di 500 volte al secondo. Per la FIFA si tratta della più importante innovazione tecnologica nel mondo del calcio. Dopo quella della Goal Line Technology e della VAR. L’introduzione della “Limb-tracking Technology” Sarà sopportata anche da animazioni in 3D, visualizzati sugli schermi degli stadi.

Collina ed Infantino

Pierluigi Collina ha spiegato che gli arbitri e gli assistenti saranno ancora responsabili delle decisioni sul campo di gioco. Le nuove tecnologie, per Collina, sarà solamente un valido supporto per gli arbitri, Che avranno la possibilità di prendere decisioni più veloci.

Anche il presidente Infantino ha tenuto a dare una spiegazione sulle nuove tecnologie del Mondiale in Qatar: “La FIFA Si impegna a sfruttare la tecnologia per migliorare il gioco del calcio. Al Mondiale del 2018, la FIFA ha fatto un passo coraggioso introducendo la VAR. La “Limb-tracking Technology” è Il culmine di tre anni di ricerche e di test. Siamo orgogliosi di questo lavoro tecnologico che servirà a migliorare il gioco del calcio a tutti i livelli”

Articolo a cura di Massimiliano Vienna – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: