Lipsia, aggressione in Spagna per Dani Olmo: la ricostruzione dei fatti

Dopo aver trascorso una stagione sportiva intensa, per la maggior parte dei calciatori è tempo ormai di vacanze, prima di partire per i rispettivi ritiri precampionato. Alla base di questi giorni, spensieratezza e relax, per recuperare le energie in vista della prossima annata. Un brutto episodio però, ha macchiato recentemente questo meritato riposo, al giocatore spagnolo Dani Olmo. Quest’ultimo, centrocampista offensivo in forza al Lipsia, è stato vittima durante il pomeriggio di ieri di una spiacevole disavventura. Parlando in modo più chiaro, di un’aggressione con annessa rapina, sviluppatasi in Spagna e precisamente in quel di Valencia.

Stando a quanto riporta il quotidiano regionale iberico “Las Provincias”, il tutto è avvenuto ad opera di due malfattori, in pieno giorno all’uscita da un barbiere. L’ex Dinamo Zagabria, in quel momento vi si trovava in strada alla guida della sua auto, quando è stato fermato e minacciato con una pistola. Seguito precedentemente sino al negozio, hanno aspettato che uscisse per poi derubarlo, sottraendogli di fatto dal polso un orologio (Rolex, ndr) dal valore di euro 30.000.

Nell’occasione anche il fratello, che era insieme a lui, si è trovato coinvolto in questa colluttazione per cercare di impedire il furto. Tentativo invano, anche se era riuscito ad inseguire uno dei malviventi, l’autore del furto fisico, fin sopra l’automobile che lo aspettava per fuggire. Tra l’altro, aggrappandosi anche per un attimo al mezzo, per poi esser lasciato sull’asfalto dall’automobile stessa. Necessarie le cure mediche effettuate da un’ambulanza sul posto, così come la denuncia alla polizia da parte di Olmo.

Articolo a cura di Alessio Giordano – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: