Ginnastica Ritmica, Sofia Raffaeli scrive la storia

Sofia Raffaeli, allieva di Julieta Cantaluppi, esegue il proprio esercizio e surclassa la concorrenza con un punteggio di 36.000 di cui somma fra 18.300 le difficoltà, 8.850 l’esecuzione e 8.850 di nota A.

La diretta rivale, Daria Atamanov, trionfatrice sul giro completo, si è fermata a 34.900, mentre la bulgara Boryana Kaleyn completa il podio con un punteggio complessivo di 33.900.

La ginnasta marchigiana si prende di diritto la medaglia d’oro, scrivendo un capitolo storico nella ginnastica ritmica tricolore: mai prima infatti un’italiana aveva vinto il primo posto nella ginnastica ritmica, salendo sul gradino più alto del podio. Una bellissima consolazione per la diciottenne azzurra dopo la delusione di Tel Aviv, dove non era riuscita a salire sul podio e dovendosi accontentare di un quarto posto anche contro i pronostici che la vedevano come possibile vincitrice.

La Raffaeli però non si abbatte, cambia marcia e si aggiudica ben tre tappe della Coppa del Mondo, riscattandosi con l’oro che oggi la incorona prima del mondo: dopo l’argento conquistato nell’esercizio con la palla, la giovane italiana si impone in finale.

Un’oro che sa di leggenda.

Articolo a cura di Michela Catena – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: