Giro d’Italia, In cima al Lavarone vince Buitrago. Carapaz resta in rosa

La diciassettesima Tappa del Giro d’Italia, Ponte di Legno-Lavarone. Tappa difficile di per sé, si fa ancora più dura per i corridori in gara. La pioggia, il freddo condizioneranno la gara già dalla partenza.

La tappa

Inizia la tappa. I corridori subito pronti ad attaccare il Passo del Tonale. Salita di 8,7 km. Subito in fuga 25 corridori, approfittano della discesa e si staccano. Sono:  Gall, Prodhomme, Van der Poel, De La Cruz, Buitrago,  Zana, Covili, Martin, Ravanelli, Carthy, Camargo, Fortunato, Rosa, Valter, Hirt, Taaramäe, Bouwman, Leemreize, Oomen, Pedrero, Vansevenant, Howson, Arensman, Ciccone  e Covi. I fuggitivi hanno un vantaggio 2’55” sul gruppo.  A 100 km da Lavarone i fuggitivi mantengono un vantaggio di 3’05”. Al momento, Carapaz non rischia di cedere la maglia rosa. Inizia la salita del Giovo. Primo GPM. Passa per primo Bouwna che soprende Ciccone con uno scatto felino.  Terzo Diego Rosa.

80 km al traguardo, brutta caduta per Buitrago, è dolorante alle braccia. Si torna a salire. il gruppo fuggitivi si divide. Si staccano in 8, tra loro Ciccone, Rosa, Leemreize e Van der Poel. E’ un fuoco di paglia. Gruppo maglia rosa a 6’10”. 65 km all’arrivo, i fuggitivi sono 22, hanno un vantaggio sul gruppo maglia rosa di 6’35”. Si stacca l’imprevedibile Van der Poel con Martin, Gall e Covi, gli altri inseguono a 20″.Al traguardo volante di Pergile Valsugana i 4 fuggitivi hanno un vantaggio di 52″ sul gruppo inseguitore della maglia azzurra e 6’51” sul gruppo maglia rosa.

Si sale sull’impegnativo Passo del Vetriolo. 11,8 km di salita con punta massima del 12%.  A 40 km dal traguardo Van der Poel, Martin, Gall e Covi, hanno un vantaggio di 36″ su Bouwman, Carthy, Leemreize, Buitrago, Hirt e Vansevenant. Si stacca Covi che non riesce a reggere il ritmo dei compagni di fuga. Gli inseguitori agganciano i fuggitivi, ora sono in 7 a fare l’andatura: Van der Poel, Gall, Martin, Bouwman, Carthy, Hirt, Vansevenant e Buitrago. La notizia è ufficiale: si ritira Simon Yates! A meno di 30 km da fine tappa, van der Poer e Leemreize vanno in fuga, vantaggio di 202 sugli inseguitori e 5’06” sul gruppo maglia rosa.

Gli ultimi chilometri

17 km all’arrivo, si torna a salire. Van der Poel e Leemreize hanno incrementato il vantaggio. Il gruppo inseguitore con la maglia azzuurra segue a 1’23”. Il grippo maglia rosa a 5’33”. Si affronta il Menador.  Buitrago, Hirt e Carthy, allungano su Bouwman che non regge gli strappi degli ex compagni. Leemreize a poco più di 10 km dall’arrivo stacca Van der Poel. Buitrago a 49″, gruppo maglia azzurra a 2’13”, gruppo maglia rosa a 4’13. Il Menador regala sorprese al Giro d’Italia 2022.

10 all’arrivo. avanti Leemreize, segue Van der Poel a 41″. Bouwman a 1’31. Gruppo maglia rosa a 4’08”.  Straordinario Buitrago! a 8,5 dal traguardo, il colombiano aggancia il leader di tappa Leemreize. Buitrago in 50 metri fa la differenza. Stacca Leemreize e va in fuga solitaria. Mancano 5 km a Lavarone. Buitrago ha 19″ di vantaggio su Leemreize. Carapaz a 3’35”.

Ultimo chilometro

Buitrago vola in solitaria verso il traguardo di Lavarone e vince la tappa. Gara meravigliosa per il colombiano che in precedenza ha subito una dura caduta.  secondo Leemreize. Carapaz resta in maglia rosa.

Articolo a cura di Massimiliano Vienna – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: