Schiaffi, pugni e minacce: il falso Fair Play dei giocatori dell’Inter

Le sterili e inutili polemiche al gol di Felipe Anderson, gettano serie ombre sul marchio nerazzurro. Quello che si è scatenato ieri in Lazio-Inter e del parapiglia subito dopo il 2-1 biancoceleste, sono e devono essere riviste per la prova TV.

Riviviamo quell’azione :

Dimarco si scontra con Lucas Leiva e l’Inter prosegue l’azione ma con SUO giocatore a terra rimasto alle spalle di chi porta la palla (Lautaro Martinez). La Lazio recupera il pallone dopo che l’Inter prova a segnare e Reina fa ripartire i suoi.

A questo punto i giocatori nerazzurri chiedono di mandare fuori il pallone, ma i biancocelesti proseguono nella cavalcata sulla sinistra spinti anche dall’olimpico che credono nella vittoria. Immobile va al tiro, Handanovic respinge corto e Felipe Anderson realizza il 2-1 da vero rapinatore d’area.

Subito dopo la rete, Dumfries e Handanovic si scaraventano su Felipe Anderson e nasce una prima rissa. Il Var da ragione alla Lazio e il gol viene convalidato. La rissa porta cartellini gialli per Milinkovic, Lautaro, Felipe e Dumfries.

Quello che succede a fine partita, è da chiara prova TV. Dopo il triplice fischio di Irrati, Dumfries continua a minacciare con pugno chiuso Felipe Anderson e chiunque indossi la casacca biancoceleste.

Luiz Felipe viene espulso per un abbraccio all’ex compagno Correa interpretato come gesto antisportivo. Il giocatore reagisce mettendosi a piangere perchè Correa lo smanaccia vistosamente e Irrati interpreta quel gesto a favore del nerazzurro.

Schiaffi, pugni, minacce e promesse ‘ci vediamo fuori’ da ragazzini di 3a elementare, fanno il giro delle TV e del Web, ma nessuno sottolinea la sconfitta mediatica e sportiva della società cinese.

Tutti che parlano della presunta antisportività della Lazio, ma nessuno che l’Inter merita la prova TV per i suoi tesserati e il comportamento, il loro, antisportivo nei confronti dei giocatori biancocelesti. 4 arbitri non hanno detto nulla sul presunto fallo a Dimarco, e la Lazio è antisportiva?

La partita deve essere interrotta dall’arbitro, cosi dice il regolamento, se il fallo è grave e ha creato eventuali seri problemi.

Lo spettacolo andato in scena allo Stadio Olimpico è davvero uno scempio per l’immagine che è stata trasmessa alle tante famiglie e ai tanti bambini presenti allo stadio.

Una società internazionale e importante come l’Inter, DEVE prendere provvedimenti nei confronti di chi ieri ha gettato seri dubbi sui principi che si devono seguire e rispettare in campo e fuori.

Da sottolineare che DEVE essere anche il Giudice Sportivo adesso ad alzare la voce. Irrati farà sicuramente un rapporto dettagliato, almeno si spera e in sede di Giudizio devono essere analizzati tutti questi comportamenti che hanno dimostrato tutto tranne che calcio giocato.

Fair Play richiesto e preteso? L’Inter è stata la prima e l’unica a non metterlo in pratica.

Foto di Claudio Pasquazi – Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: