Rally di Roma Capitale, vince Basso grazie alla foratura di Crugnola – FOTO

Una foratura ha deciso la bandiera a scacchi del Rally di Roma Capitale. Vince Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, su Skoda Fabia Evo della scuderia Movisport, al Rally di Roma Capitale, terzo round del Fia European Rally Championship e quinto del Campionato Italiano Rally Sparco.

Sfida spettacolare, con un confronto che ha contrapposto Basso e Andrea Crugnola, navigato da Pietro Ometto, sulla Hyundai i20 di Hyundai Rally Team Italia. Il campione italiano in carica e’ partito con grande determinazione vincendo lo spettacolo inaugurale alle Terme di Caracalla, evento nell’evento di questa edizione, e replicandosi per tutta la prima tappa che lo ha visto concludere in testa.

Crugnola e’ stato vittima di una foratura sulla SS8, che lo ha visto perdere oltre 25 secondi e con essi la testa della corsa. Crugnola non molla e al termine e’ giunto secondo sul traguardo con 35.8 secondi di distacco. Alle spalle dei primi due, a 40.4 secondi, ha completato il podio un ottimo Norbert Herczig navigato su Ramon Ferencz (Skoda Fabia Evo/Skoda Rally Team Hungaria).

Il pilota ungherese alza la testa e cala ‘l’asso’ riuscendo a ottenere il miglior tempo e a superare Efren Llarena con Sara Fernandez, su Skoda Fabia Evo (Rallye Team Spain), protagonisti a loro volta in modo particolare nella seconda tappa dove hanno anche vinto il primo passaggio su “Santopadre-Arpino”, la speciale piu’ lunga dell’edizione 2021. Gli spagnoli chiudono quarti.

Max Rendina, patron del Rally di Roma Capitale al termine commenta cosi :  “E’ davvero molto difficile poter riassumere in poche righe le tante emozioni che abbiamo vissuto in questo weekend. Credo che possiamo sostenere con orgoglio di avere organizzato un’edizione davvero spettacolare e unica. Aver portato le vetture in prova speciale alle Terme di Caracalla restera’ un punto fermo nella storia del Rally di Roma Capitale e della citta’ di Roma”.

“Anche quest’anno abbiamo avuto un ritorno mediatico importantissimo con visibilita’ su tutte le maggiori televisioni nazionali e locali, sui quotidiani, sui magazine, sul web e sui social, non solo concentrato sulla parte sportiva ma anche sul fondamentale aspetto legato all’ambiente che, grazie a piu’ iniziative, abbiamo abbinato all’evento. Lo sforzo logistico e tecnico che abbiamo sostenuto e’ stato molto importante, il mio staff ha lavorato giorno e notte per settimane, li ringraziero’ personalmente perche’ sono veramente tanti e senza di loro niente di tutto questo sarebbe possibile”.

“Non posso dimenticare le istituzioni, Aci Sport, Aci Roma, il Comune di Roma Capitale, la Regione Lazio, tutti i comuni coinvolti con un particolare ringraziamento a Fiuggi che ci ha ospitato e poi ancora i Commissari di Percorso e tutti gli addetti ai lavori. Disegnare un percorso di oltre 730 chilometri complessivi porta al coinvolgimento di moltissime realta’ locali, necessita di attenzioni e di sensibilita’. Infine un grazie anche ai nostri partners, sostenitori convinti che ci permettono di poter continuare a crescere, anno dopo anno. Complimenti ai vincitori e un sincero arrivederci all’edizione del decennale, per la quale dovremo sicuramente inventarci qualche altra sorpresa”.

LE FOTO DI SPORTPRESS24.COM

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto di Claudio Pasquazi – Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: