Olimpiadi Tokyo 2020, argento di Garozzo nel fioretto maschile

Arriva il quarto argento per l’Italia all’Olimpiadi di Tokyo 2020: nella scherma Daniele Garozzo ha chiuso al secondo posto nel fioretto maschile individuale.

Dopo un’ottimo percorso, il 28ene ha perso in finale contro Cheng Ka Long, di Hong Kong, che si impone 15-11 vincendo l’oro. Per l’azzurro è la seconda medaglia di fila dopo il successo ottenuto a Rio de Janeiro nel 2016.

Dolo il 15-6 all’egiziano Hassan al primo turno, il siciliano ha battuto proprio all’ultima stoccata il giapponese Matsuyama. Finito 15-10 il quarto contro il francese Lefort e la semifinale con l’altro giapponese Shikine è termina 15-9.

Nella finale Garozzo sembra partire bene con un 4-1, ma subisce la rimonta di Cheung, che piazza un break di 5 stoccate consecutive e si porta sul 6-4.

Poi l’allungo dello schermidore di Hong Kong che passa dal 6-5 al 10-5. Poi la gara di riapre con un 10-9. Poi sul 13-11, però, Cheung trova le due stoccate che gli consentono di chiudere la finale sul 15-11 e vincere dunque l’oro.

Garozzo invece guadagna la nona medaglia a Tokyo 2020 per l’Italia, e la seconda della scherma dopo il secondo posto di Samele nella sciabola individuale.

Di seguito le parole di Garozzo: “Fa molto male c’e’ poco da dire. Lui oggi ha tirato benissimo ha fatto delle belle stoccate, ho lasciato troppo il centro pedana. Non avevo le gambe per difendere tutta la pedana. Ho sofferto di crampi e’ stata una giornata molto lunga. Mi e’ capitato altre volte. E’ stata una giornata molto stressante e impegnativa. La semifinale il mio assalto migliore? Sicuramente, ho tirato molto meglio rispetto alla finale”. 

Foto in Copertina da Twitter – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: