Salernitana in ‘A’ e il miracolo targato Lotito. Adesso le scuse di ‘alcuni’ sono doverose

Claudio Lotito si è dimostrato ancora una volta un Presidente capace e unico. Dopo le note vicende societarie che lo hanno portato a prelevare la Lazio e a risanare il bilancio biancoceleste, il patron della Lazio, nel 2011 ha accettato un’altra sfida che la maggioranza definì un ‘Rischio Pazzesco’.

La Sfida in questione si chiamava ‘Salernitana‘. Nel 2011 dopo una grossa crisi economica, la società campana fu costretta a cambiare nome in Salerno Calcio, ma proprio dopo l’entrata di Lotito e Mezzaroma, la Salernitana ha riacquistato il proprio nome nel 2012.

Lotito e Mezzaroma rifondano la Salernitana partendo dalla Serie C, visto che il ‘fallimento’ portò ad iniziare da zero il progetto campano. L’ultima volta che la Salernitana è stata in Serie A era il lontano 1998/1999 ben 23 anni fa.

Come per tutte le società in costruzione il tempo dimostrerà se gli investimenti fatti porteranno successo, impossibile determinare prima il risultato. Senza scendere nei troppi e forse anche antipatici dettagli, il lavoro Lotito/Mezzaroma ha pagato e come se ha pagato. In 10 anni dalla nuova rifondazione, la Salernitana è tornata prepotentemente in Serie A battendo oggi il Pescara e garantendosi il secondo posto dietro l’Empoli per la massima Serie.

69 punti che consentono finalmente a migliaia di tifosi salernitani sparsi in Italia e non solo, di festeggiare e di poter finalmente solcare i campi del calcio che conta.

In queste ore qualcuno dice che Lotito si è dimostrato il Re Mida del calcio italiano. La promozione in A della Salernitana è un’ulteriore dimostrazione di genialità, competenza e serietà. La realtà è abbastanza evidente. Qualcuno lo definisce antipatico, goliardico, presuntuoso ecc… ma è un genio indiscutibile!

E’ l’unico presidente in Serie A che non lascia buffi. Non lascia traccia negativa nel mercato. Non lascia una bolletta e un debito non pagato di qualsiasi provenienza esso sia. E’ un Guro della Finanza e dell’economia, soprattutto la sua gestione societaria non ha paragoni. 

E’ proprio per questo che qualcuno dovrebbe ‘forse’ fare un passo indietro e chiedergli scusa. Si, scusa! Perchè proprio a Salerno, Lotito non solo è stato contestato, ma anche minacciato pesantemente, offeso, deriso e con lui anche tutti i tifosi della Lazio colpevoli di avere lo stesso Presidente.

Venne accusato che Salerno era una piazza solo di ‘guadagno‘ per lui e che non voleva andare in Serie A. Gli hanno contestato il mercato, i cambi allenatore. Lo hanno contestato per qualsiasi cosa ed ora la Verità, come spesso accade, ha dimostrato chi aveva ragione. Qualche altro Presidente aveva promesso le stesse cose di Lotito in altre piazze, deridendo anche il patron romano.

Questo stesso Presidente è ancora in Serie C e rischia pesantemente a livello economico ogni anno.

La Salernitana è tornata in Serie A ed è una bellissima favola, come quella che fu dello Spezia o del Benevento. ‘Il calcio è di chi lo ama’ cosi recita il jingle della Serie A e ora il calcio ha una nuova protagonista che non farà certo la comparsa nella massima Serie.

Pertanto sarebbe il caso che chi scrisse a caratteri cubitali i seguenti striscioni, facesse la stessa cosa chiedendo semplicemente SCUSA.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto dal Web – Articolo a cura di Stefano Ghezzi

 

 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: