Consolato: Diego Armando Maradona jr cittadino argentino

“Ancora una volta Diego ci da’ allegria, sentire il desiderio di suo figlio di essere argentino, le sue richieste d’informazioni riguardo a come ottenere la nazionalità anche per i suoi figlioli, incrementano il nostro orgoglio di essere argentini, così come riusciva suo padre con il pallone tra i piedi o quando, seguendo le sue convinzioni, si ribellava di fronte a ciò che considerava ingiusto”.

Queste le parole di Ana Tito, console generale dell’Argentina a Roma, che in una nota ha annunciato il conferimento il prossimo 25 marzo, nella sede del Consolato, della cittadinanza argentina al figlio italiano di Diego Armando Maradona.

Diego Armando Maradona jr è nato a Napoli, è un allenatore di calcio e padre di due figli.

La legge di cittadinanza prevede questa possibilità per i figli di argentini nati all’estero, e permetterà a Maradona di raggiungere quello che definisce come “il compimento di un sogno a lungo desiderato”.

“Ho sempre avuto la voglia e il desiderio di confermare la mia discendenza argentina. Ho sempre saputo con certezza di essere 50 per cento napoletano e 50 per cento argentino. Per me, è un orgoglio ed un’emozione enorme e so che, dal cielo, anche mio padre sarà molto orgoglioso, il suo amore per l’Argentina era più grande di lui”. Ha detto il giovane Maradona quando dal Consolato gli è stato confermato che tutta la documentazione era in ordine “e lo aspettano, anche essi emozionati, per realizzare la sua opzione per la nazionalità argentina”.

Il console conclude: “A Napoli si sostiene come unmantra che Diego fu ‘un napoletano nato in Argentina’ e prossimamente noi, gli argentini, potremo concludere questa affermazione – indiscutibile perché nasce dall’affetto – dicendo che “tutti i Maradona nati a Napoli sono anche argentini”. (ANSA)

Foto da Web

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: