Tutto facile per i giallorossi. Il Toro non esiste più: le Pagelle di Roma-Torino 3-1

All’Olimpico di Roma i giallorossi vincono con facilità il match contro il Torino per 3-1, gara che va a chiudere la 12ª giornata di Serie A. La squadra di Giampaolo comincia bene il match e mette in difficoltà la Roma con un buon pressing, ma l’espulsione di Singo al 14′ fa calare la squadra, e la Roma prende il controllo del match. Apre Mkhitaryan, poi raddoppia Veretout sul rigore guadagnato da Dzeko. Nella ripresa Pellegrini segna il tris con un bel tiro, e Belotti poco dopo accorcia le distanze, e finisce 3-1. La Roma sale in 3ª posizione a pari punti della Juventus, mentre i granata rimangono in zona retrocessione a pari punti con Crotone.

LE PAGELLE DI ROMA-TORINO 3-1

ROMA (3-4-2-1):

PAU LOPEZ 6: Nel primo tempo non viene molto preso in causa. Salva a volte la porta come nel caso del gol di Belotti al 73′ su due palloni consecutivi, ma non riesce a respingere bene la palla e il Gallo riesce a segnare.

MANCINI 6: Inizia non benissimo sul pressing del Torino, prendendosi un’ammonizione che poteva anche evitare. Determinante nell’azione del gol di Mkhytarian. Esce nella ripresa perché a rischio rosso.

DAL 45′ KUMBULLA 6: Controlla bene la sua posizione, nella ripresa quando il Toro ha cominciato a spingere è costretto ad arretrare.

SMALLING 6.5: Come sempre, una garanzia. Il suo ritorno nella difesa giallorossa si vede e si sente. É sempre in giusta posizione e toglie spesso palloni pericolosi da parte dei granata. Bravo anche a murare i tiri e a non perdere l’uomo nei tagli.

IBANEZ 6.5: Anche lui copre bene sulla fascia, gioca pulito, è preciso e non rischia molto. Di miglioramenti ne sta facendo e si vede.

BRUNO PERES 5: Nella prima fase di gara sul pressing del Torino si fa passare spesso da Vojvoda. Viene ammonito e per questo Fonseca lo fa uscire all’intervallo.

DAL 46′ KARSDORP 6: Fa quello che deve fare. Chiude bene gli spazi ed è pronto a ripartire.

VERETOUT 6: La sua presenza è sempre importante per la formazione, ma oggi non eccelle come solito. L’inferiorità numerica dei granata gli permette di “prendersela con calma”. Trasforma senza problemi il rigore del raddoppio. Nella ripresa, un po’ come tutta la squadra, cala un po’ l’attenziona, ma non crea problemi.

VILLAR 7: Si conferma di nuovo come un giocatore con molta qualità. Gioca con personalità e si fa sempre vedere. Anche lui ammonito viene sostituito nella ripresa, e da quel momento la Roma comincia a soffrire.

DAL 59′ PEDRO 5.5: Non è determinante e non è particolarmente appariscente stasera.

SPINAZZOLA 6.5: Primo tempo mediocre, non incide molto nemmeno dopo l’espulsione di Singo proprio su un fallo su di lui. Nella ripresa crea spesso occasioni superando Edera con facilità.

DAL 71′ CALAFIORI 6: Controlla bene la sua zona.

PELLEGRINI 6: Oggi non è molto preciso nel gioco giallorosso, nemmeno negli ultimi metri. É a volte lento nelle azioni. Nella ripresa però si “sveglia” e alza il livello del gioco.

MKHITARYAN 7.5: Nel primo tempo è uno dei migliori, anche dopo l’espulsione di Singo. Partecipa bene nelle azioni, soprattutto in attacco. É lui ad aprire il match con un bel tiro che colpisce il palo e poi va in rete. Nella ripresa non abbassa la guardia e continua la sua ottima gara.

DZEKO 6: In area non conclude come dovrebbe. Si guadagna il rigore del raddoppio. Nella media.

DAL 59′ BORJA MAYORAL 5.5: É l’autore dell’assist a Pellegrini. A volte è impreciso e lento e si mangia il gol del poker nel finale.

ALLENATORE, PAULO FONSECA 6.5: Nella prima parte di gara la Roma soffre con il pressing del Torino. Ma poi si è vista una squadra ordinata e organizzata. Gestisce bene le sostituzioni togliendo tutti gli ammoniti per continuare l’ottima prestazione. Porta la sua squadra di terza posizione, a pari punti con la Juventus.

TORINO (3-5-1-1): Milinkovic-Savic 6; Bremer 5, Lyanco 6, Buongiorno 6 (76′ Bonazzoli 6); Singo 4.5, Meité 5.5 (46′ Rincon 6), Gojak 6 (23′ Ansaldi 6, dal 45′ Edera 6), Linetty 5.5, Vojvoda 6; Lukic 6 (46′ Segre 6); Belotti 6.5. Allenatore: M. Giampaolo 5.5.

GOL: 27′ Mkhitaryan, 43′ (R) Veretout, 68′ Pellegrini, 73′ Belotti.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: