Doping, Russia squalificata dal TAS per 2 anni: niente Olimpiadi a Tokyo e Pechino

La Russia è stata condannata a due anni di squalifica dal TAS di Losanna per lo scandalo doping.

La squalifica vieta alla Russia di poter usare il suo nome, la bandiera e l’inno nelle prossime due Olimpiadi: Tokyo 2021 e ai Giochi Invernali di Pechino 2022 compresi anche i campionati che si svolgeranno nei prossimi due anni.

La pena emessa dal TAS di Losanna è minore rispetto al divieto di quattro anni proposto dalla WADA (Agenzia mondiale antidoping).

La sentenza non consente inoltre di presentare delle offerte per ospitare grandi eventi sportivi. Le squadre e gli atleti russi potranno comunque partecipare alle Olimpiadi di Tokyo e ai Giochi Invernali di Pechino, così come anche ai campionati del mondo come la Coppa del Mondo in Qatar nel 2022 solo se non saranno coinvolti in vicende di doping e che non risultino positivi.

Potranno dunque partecipare, ma da neutrali, cosa già capitata in passato, dove alcuni atleti indipendenti hanno gareggiato sotto la bandiera del Comitato Olimpico Nazionale.

Foto da Web

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: