Caos nel Barcellona, il Presidente Bartomeu e tutta la giunta si sono dimessi

Era nell’aria ed ora è diventato realtà. Dopo l’estate scorsa caratterizzata dal si o da no riguardante l’addio di Leo Messi, il Barcellona aggiunge benzina al proprio fuoco, ovvero alla crisi che lo sta facendo sprofondare nell’ambiente blaugrana.

Alla vigilia della sfida con la Juventus in Champions League, il presidente Bartomeu e tutta la sua giunta direttiva ha infatti deciso di rassegnare le dimissioni dopo aver appreso la posizione della Generalitat de Catalunya sul voto di censura. La Generalitat aveva scritto al club di non vedere “impedimenti legali o a detenere il voto di sfiducia, purché nel protocollo organizzativo siano compresi i requisiti che il gruppo tecnico PROCICAT ha presentato nella riunione del 21 ottobre”.

La risposta del Governo (firmata dai capi dei dipartimenti di Presidenza, Interno, Salute e Sport) è invece il rifiuto della volontà del club di rinviare il voto “per motivi di salute”, fissato presso la sede unica del CampNou per il 1 ° e il 2 novembre. Una decisione che porterà una spaccatura all’interno del Barcellona e che solo un colpo di coda potrà evitare il peggio.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: