Il Consiglio della FIFA approva all’unanimità il Piano di Soccorso COVID-19

  • La FIFA mette a disposizione del calcio un totale di 1,5 miliardi di dollari
  • Di fronte alla pandemia, il Consiglio approva le modifiche al calendario delle partite internazionali
  • Il Consiglio approva anche un bilancio rivisto per il ciclo 2019-2022

Il Consiglio della FIFA convocato da videoconferenza oggi e ha preso decisioni importanti per il futuro del calcio, capo dei quali era la selezione di Australia e Nuova Zelanda come ospiti della Coppa del Mondo delle donne FIFA2023™.

Il Consiglio ha approvato diverse misure per rispondere al COVID-19 e aiutare il calcio in tutto il mondo di fronte alla pandemia e alle sue conseguenze, in particolare:

Piano di soccorso FIFA COVID-19

Il Consiglio ha approvato all’unanimità il piano di soccorso della FIFA COVID-19, che è stato elaborato dall’amministrazione della FIFA in stretta collaborazione con i rappresentanti delle confederazioni. Attraverso le sue tre fasi, questo piano di sostegno globale metterà a disposizione fino a 1,5 miliardi di dollari per aiutare la comunità calcistica.

Nelle prime due fasi del piano, la FIFA ha previsto l’immediato rilascio di tutti i pagamenti Forward di costi operativi alle associazioni associate e, successivamente, l’opportunità di trasformare le sovvenzioni di sviluppo Forward in COVID-19 fondi di soccorso operativo – con un minimo del 50% dei fondi liberati da assegnare al calcio femminile .

Nella terza fase, approvata oggi dal Consiglio, sarà fornito un ulteriore sostegno finanziario attraverso un sistema di sovvenzioni e prestiti:

  • Sovvenzioni: una sovvenzione di solidarietà universale di 1 milione di dollari sarà messa a disposizione di tutte le associazioni aderenti e una sovvenzione supplementare di 500.000 dollari sarà assegnata specificamente al calcio femminile. Inoltre, ogni confederazione riceverà una sovvenzione di 2 milioni di dollari.
  • Prestiti: le associazioni aderenti potranno richiedere prestiti a tasso zero per un importo fino al 35% delle loro entrate annuali controllate. Nell’interesse della solidarietà, sarà disponibile un prestito minimo di 500.000 dollari e un massimo di 5 milioni di dollari. Inoltre, ogni confederazione avrà accesso a un prestito fino a 4 milioni di dollari.
  • Sia le sovvenzioni che i prestiti possono essere indirizzati dalle associazioni aderenti alla più ampia comunità calcistica nei rispettivi territori, compresi club, giocatori, leghe o altri che sono stati colpiti.
  • Modello di governance: per garantire un controllo efficace del piano, saranno effettuati controlli rigorosi sull’uso dei fondi, requisiti di audit, nonché chiare condizioni di rimborso dei prestiti. Sarà inoltre istituito un comitato direttivo del piano di soccorso COVID-19 della FIFA incaricato di supervisionare l’amministrazione del sistema.

Olli Rehn, vicepresidente del comitato di governance della FIFA, è stato nominato alla guida di tale comitato. È anche governatore della Banca di Finlandia, membro del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed ex vicepresidente della Commissione europea.

Come passo successivo, i principi del piano saranno consolidati in una serie di regolamenti da presentare all’Ufficio di presidenza del Consiglio della FIFA.

Bilancio rivisto

I membri del Consiglio hanno approvato il bilancio annuale 2021 e il bilancio rivisto (vedi link sotto) per il ciclo 2019-2022, entrambi frutto di una valutazione globale dell’impatto finanziario della pandemia COVID-19.

Calendario delle partite internazionali

Come risultato di un ampio processo di consultazione con le confederazioni e le parti interessate in tutto il panorama calcistico, il gruppo di lavoro COVID-19 FIFA-Confederations ha convenuto di presentare cinque proposte in relazione al calendario delle partite internazionali di calcio maschile a seguito della pandemia. Di seguito sono riportate le cinque proposte, approvate oggi all’unanimità dal Consiglio:

  • spostare i play-off intercontinentali per la Coppa del Mondo FIFA2022™ da marzo 2022 a giugno 2022;
  • rinviare la finestra di settembre 2020 per l’AFC, il CAF, il Concacaf e l’OFC;
  • procedere con la finestra di settembre 2020 come previsto per CONMEBOL e UEFA, a condizione che la situazione sia costantemente monitorata;
  • estendere le finestre di ottobre 2020 e novembre 2020 di un giorno per l’UEFA, al fine di facilitare il gioco di tre partite invece delle attuali due; e
  • di estendere la finestra di giugno 2021 di sette giorni per AFC, CAF, Concacaf e OFC al fine di facilitare il gioco di quattro partite invece delle attuali due.

Il gruppo di lavoro COVID-19 FIFA-Confederations e la task force delle parti interessate continueranno il loro lavoro di monitoraggio della situazione in ciascuna confederazione, discutendo soluzioni alternative e, se necessario, presentando ulteriori proposte al Consiglio della FIFA.

Il Consiglio della FIFA ha anche sostenuto un torneo pan-arabo che si giocherà nel 2021: una competizione a inviti per le squadre nazionali maschili che sarà disputata da nazioni arabe provenienti da Africa e Asia. Coinvolgerà solo i giocatori di casa ed essere giocato al di fuori del calendario delle partite internazionali. Il torneo, che si terrà in Qatar dal 1 al 18 dicembre 2021, sarà consegnato dalla FIFA World Cup Qatar 2022 LLC e permetterà agli organizzatori di utilizzare strutture e gestire le operazioni che sono anche previste per la successiva Coppa del Mondo FIFA2022™.

Inoltre, l’organo decisionale della FIFA ha approvato i regolamenti aggiornati per i tornei olimpici di calcio Tokyo 2020, adattandoli alle nuove date dal 21 luglio al 7 agosto 2021 e includendo l’adozione della tecnologia VAR. Non ci sono modifiche alle regole di eleggibilità per i giocatori che partecipano al torneo maschile (i.e. giocatori nati il o dopo il 1 º gennaio 1997, con l’eccezione di un massimo di tre giocatori per squadra partecipante).

Quadro normativo

  • A seguito dell’istituzione di un gruppo di lavoro ad hoc da parte del comitato delle parti interessate del calcio, il cui lavoro è stato anch’esso approvato dal comitato per lo status dei giocatori, al Consiglio è stata presentata una proposta di modifica del regolamento della FIFA che disciplina l’applicazione dello statuto, In particolare, si tratta di stabilire l’idoneità dei giocatori a giocare per le squadre nazionali.

Gli emendamenti includono, tra l’altro, le nuove disposizioni relative alle eccezioni al divieto generale di cambiare associazione e l’accesso al calcio nazionale per i giocatori apolidi. Il Consiglio ha raccomandato che le modifiche statutarie siano sottoposte all’approvazione del Congresso della FIFA.

  • Anche i nuovi regolamenti antidoping della FIFA – in conformità con il codice mondiale antidoping recentemente approvato dalla WADA – sono stati approvati dal Consiglio ed entreranno in vigore il 1º gennaio 2021.

La prossima riunione del Consiglio è prevista per settembre, in vista del 70º Congresso della FIFA, che si terrà il 18 settembre 2020. Entrambi saranno organizzati come eventi virtuali in videoconferenza.

Foto da Web

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: