Che Italia! Vince, convince e mette a tacere critiche ingiuste e ingenerose

Roberto Mancini schiera un’Italia da prototipo, un esperimento viste le tante assenze nelle file degli azzurri. Contro Lituania servivano i 3 punti, fondamentali dopo i pareggi contro la Bulgaria e la Svizzera e 3 punti arrivatgi con una prestazione assoluta da parte degli uomini di Mancini.

Partono forti gli azzurri, fermati dalla troppa foga dei singoli di trattenere la palla fino all’ultimo.

Il primo tiro in porta, però è della Lituania al 10°, facile per Donnarumma.

E’ proprio quel tiro che genera la reazione dell’Italia, forte sulla fascia con Bernardeschi che sventaglia dalla parte opposta dove Kean non sbaglia sotto porta per il vantaggio Azzurro.

kean italia lituania

3 minuti più tardi arriva il raddoppio con Raspadori con un micidiale colpo vincente da fuori area stile Insigne, grazie anche ad una deviazione del difensore Lituano. Un’Italia molto propositiva, grazie anche ai ‘nuovi’ che hanno voluto mettersi in mostra, riuscendoci.

Serata fantastica per Raspadori che segna la sua prima doppietta in nazionale, quando al 24° su assist di Di Lorenzo insacca da terra il 3° gol.

Il Poker è servito al 30° con la doppietta anche per Moise Kean, che segna addirittura con pallonetto. Bravo Pessina a mettere sempre palla in area, rischiando di far segnare di nuovo Raspadori sotto porta che si danna per aver sparato alto.

Nel secondo tempo al via la serie di cambi con l’entrata di Calabria al posto di Biraghi e Sirigu al posto di Donnarumma. Un fuorigioco nega la tripletta a Raspadori, ma dopo 1′ un tiro cross di Di Lorenzo verso Calabria, si insacca in rete alle spalle del povero Setkus. Grande entusiasmo sugli spalti per i circa 11000 presenti che si dilettano a cori, salti e onde per lo spettacolo messo in campo dai loro Campioni e ovazione per il Ct Roberto Mancini.

Nota importante per il capitano odierno della Nazionale, Jorginho il quale ha preso la squadra per mano gestendo in maniera eccezionale il centrocampo. Esce tra gli applausi per Castrovilli, cosi per Bernardeschi che lascia il posto a Scamacca.

Ottima prova da parte anche della difesa, attenta e intelligente guidata da un leone del settore, Francesco Acerbi. 

Standing Ovation per Kean al 73° quando lascia il posto a Berardi. Il nuovo ‘Balotelli‘ ha ancora tanta strada da fare, ma la fiducia riposta dal CT fa ben sperare.

All’84° il palo nega la gioia del gol anche per Castrovilli, ma ottima la scelta e il movimento di gioco.

Un’Italia che mette a tacere tutte le critiche ingiuste e ingenerose degli ultimi giorni che hanno coinvolto nomi importanti della Serie A come Immobile e Insigne e magari esaltato altri solo per la maglia che vestono durante l’anno.

LE PAGELLE DI ITALIA-LITUANIA 5-0

Reti: 11′ Kean, 15′ aut. Utkus, 25′ Raspadori, 30′ Kean, 56′ Di Lorenzo

ITALIA (4-3-3): Donnarumma 6(46′ Sirigu 6); Di Lorenzo 7,5, Acerbi 7, Bastoni 6.5, Biraghi 6 (46′ Calabria 6); Pessina 6,5, Jorginho 6,5 (61′ Castrovilli 6), Cristante 6; Bernardeschi 7 (61′ Scamacca 6), Raspadori 8, Kean 7.5. All. Mancini 7,5

LITUANIA (4-2-3-1): Setkus 4.5; Lasickas 5, Klimavicius 5.5, Utkus 5.5(46′ Satkus 5), Slavickas 5 (46′ Barauskas 5.5); Dapkus 5.5(46′ Megelaitis 5), Slivka 5; Kazlauskas 5, Verbickas 5.5, Novikovas 5.5; Dubickas 5.5. All. (Sostituto) Razanauskas 5

Spettatori : 10.578 (Sold Out)

Incasso : 141.891,00€

Foto Fornelli/KeyPress – Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: