Copa Libertatores, vince il Palmeiras al Maracanà con un gol al 99°

Il Palmeiras vince la Copa Libertadores 2020. Al Maracanã di Rio De Janeiro, la formazione di Abel Ferreira batte 1-0 il Santos al termine di un derby paulista con poche occasioni da gol ma tantissime emozioni e che si sblocca soltanto al 99° grazie al colpo di testa di Breno, che entra e segna su cross di Roni regalando al Verdão il secondo titolo dopo quello conquistato nel 1999 e la qualificazione al Mondiale per club in Qatar.

Il Palmeiras vince al 99° dopo che già si stava assaporando il destino dei tempi supplementari. Finisce in modo incredibile il derby paulista tra i Verdão e il Santos. Tanta paura al Maracanã, almeno per i primi 90 minuti di gioco : la prima occasione, infatti, arriva soltanto al 37′, ed è un più che dimenticabile diagonale di Veiga che non impensierisce John. Stesso discorso nella ripresa e l’unico che ci prova è ancora Veiga, per il Palmeiras su una punizione dalla lunga distanza di poco alta sopra la traversa. Al 77′ si sveglia anche il Santos: sinistro da posizione angolata di Pituca, Weverton respinge e sulla ribattuta dal limite dell’area Felipe Jonatan sfiora l’incrocio dei pali.

Emozioni rocambolesche nel finale :  l’allenatore del Peixe Cuca viene espulso per aver ostacolato una rimessa laterale, che scatena anche una rissa tra le due squadre.

Ma da li al gol è un attimo, Breno, entrato all’85’, raccoglie il cross dalla destra di Roni e, di testa prende in controtempo un immobile John. Il Maracanà esplode cosi come tutti i compagni di squadra. Inutile l’assalto finale del Santos che accumula il secondo Ko in finale in questa competizione, dopo quello del 2003 contro il Boca Juniors.

Termina 1-0, con il Palmeiras che vince la Copa Libertadores per la seconda volta nella sua storia dopo quella conquistata nel 1999 e si qualifica per il Mondiale per club in Qatar.

Foto dal 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: