Le Pagelle di Torino-Lazio. Si supera il 95°? Ci pensa Caicedo…

Doveva regalare spettacolo, e cosi è stato. Torino-Lazio, 7 gol e tante emozioni negli ultimi minuti. Un dejavù che ricorda Cagliari-Lazio perchè al 98° ci pensa Caicedo a mandare tutti negli spogliatoi con il solito verdetto : Dopo il 95° segna solo lui. Finisce 3-4 con tanto spettacolo ed emozioni non adatte ai deboli di cuore. Da rivedere l’arbitraggio di Chiffi che anche con l’aiuto del Var, fa troppi errori.

LE PAGELLE DI TORINO – LAZIO 3-4 : 

REINA 6 : Copre benissimo su Linetti, ma incassa il gol da Bremer per errore da parte di Acerbi. Sul rigore incassato da Belotti, nulla poteva fare anche se la palla gli è passata sotto il fianco. Sul gol di Lukic corre come al gatto e il topo, ma anche qui è incolpevole sul 3° gol incassato.

LUIZ FELIPE 6 : Recupera bene con ottima scelta di tempo sulle discese avversarie. Rischia sul tocco a Verdi, graziato da Chiffi. Copre bene con intelligenza, nonostante non sia al massimo di condizione.

HOEDT 5 : Un difensore con il suo fisico non può farsi abbattere dalla giocata di Lukic. Qualche errore e qualche buona giocata, ma perdere palla su Lukic non è da giocatore di Serie A. Recupera bene nel finale, nel crederci con il colpo di testa che permette poi a Caicedo di ristabilire le distanze e portare a casa una vittoria che fin li era praticamente un miraggio.

ACERBI 6 : Che errore in occasione del gol di Bremer. Si dimentica il giocatore del Torino che di testa insacca Reina. Si butta avanti affiancando Fares e dando sostanza al centrocampo. Protegge palla e intelligente sui movimenti.

PATRIC 6,5 : Passano poco più di 15 minuti e si fa subito perdonare dell’errore di mercoledi scorso contro il Bruges. Arpiona il pallone di Muriqi e fa un assist perfetto per Pereira che non sbaglia l’1-1. Potrebbe anche portare in vantaggio i suoi dopo il gol del pareggio da parte di Bremer, ma spara sulla luna. Si interpreta attaccante aggiunto, ma troppo scoordinato.

MILINKOVIC 6,5 : Bellissima giocata in occasione del gol, partita dal suo lancio verso Muriqi. Cerca di prendere i suoi per mano e dalle sue giocate passano le migliori azioni. Una punizione magistrale e pennellata al 49° regala il pareggio ai suoi. Con l’entrata di Leiva e Akpa Akpro rallenta i suoi movimenti in maniera tale da far salire i più freschi.

PAROLO 6 : Altra partita, altro ruolo. Ormai è il Jolly di Inzaghi il quale fa bene a sfruttare le qualità del giocatore. Lascia il posto a Leiva nel ST.

PEREIRA 6,5 : Partita difficile la sua, ha un cliente scomodo di fronte come Linetti che non lascia spazi, ma quando si libera nessuno del Toro riesce a prenderlo. Il suo primo gol con la maglia biancoceleste è un mix di tecnica e velocità, vista la sua libertà nei movimenti nell’area di rigore avversaria. Colpisce per Chiffi, la gamba di Belotti che genera il rigore e il successivo 2-1 per gli uomini di Giampaolo.

FARES 6 : Ha bisogno di una mano dalla sua parte e Acerbi e Milinkovic lo sostengono. Non ha velocità ma grazie al gioco dei compagni, riesce a divincolarsi dall’avversario. Un po troppo timido sugli interventi all’avversario, ma bravo sulle giocate corte. Viene sostituito da Cataldi per problemi fisici.

CORREA 5,5 : Non tocca palla per i primi 45′. Manca di aggressività e non supporta Muriqi. Milinkovic lo chiama spesso nei movimenti, ma ha difficoltà a recepire. Si prende una punizione importante al 47°, dove SMS pennella il pareggio alla destra di Sirigu. Si sveglia con l’entrata di Immobile, ma sempre restio a proporsi dentro l’area.

MURIQI 6 : Tecnica perfetta in occasione del gol, stop a seguire e assist per Patric che non sbaglia nel vedere Pereira. Nella sua prima partita da titolare, si muove tantissimo davanti l’area del Torino. Sulla punizione di Milinkovic si abbassa all’ultimo istante spiazzando Sirigu e il pallone entra in rete.

AKPA AKPRO 6,5 : Entra nel ST e dalla sua azione caparbia, scarica su Correa che si guadagna la punizione dove il Sergente non sbaglia. Recupera palla, folate veloci con rischio di segnare. Uno dei migliori acquisti di Tare/Lotito.

LEIVA 6,5 : Una regia più propositiva rispetto a Parolo. Quest’ultimo doveva contenere, il brasiliano salire. Disegna bene i movimenti dei compagni e li mette in condizione di muoversi con tranquillità.

IMMOBILE 7,5 : Sostituisce Muriqi, ma non incide inizialmente come vorrebbe Inzaghi. Con l’uscita di Correa e l’entrata di Caicedo il suo attacco ne soffre. Poi si inventa una giocata al 91° che gli permette di guadagnare il rigore e segnare il 3-3.

CAICEDO 7,5 : Entra non tocca palla, poi al 98° dice : “ok ci penso io”

CATALDI 6,5 : Tanto cuore, entra e si trasforma. Batte la punizione da cui scaturisce il gol di Caicedo

INZAGHI 8 : Nella settimana forse più difficile della sua gestione, ritrova pedine importanti da schierare contro il Toro. prova con Muriqi e Correa, ma proprio quest’ultimo lascia ampi dubbi al termine del PT. Gioca la carta Immobile e Leiva e il risultato migliora, perchè la sua Lazio riesce a schiacciare il Torino nella sua area. Una vittoria sofferta, sudata ma voluta. Cambi perfetti che portano la sua Lazio a guadagnare 3 punti importantissimi su un campo difficile.

Torino (4-3-1-2) : Sirigu 5; Vojvoda 6, Lyanco 5, Bremer 6, Rodriguez 6; Meite 6, Rincon 5.5, Lynetty 6; Lukic 7; Verdi 4, Belotti 7.  All. Marco Giampaolo 5

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: