Champions League, Riecco la Lazio per abbattere il muro giallonero

Eccoti la Champions cara Lazio. Hai aspettato tanto ma alla fine ci sei riuscita. Contro il Borussia Dortmund sarà un incontro tra vecchie conoscenze del calcio europeo.

Chi non ricorda il doppio palo di Signori dopo nemmeno 1 minuto, o l’autorete dell’amico (in tedesco) Freund o l’amaro ritorno in terra teutonica con il cattivo ex Riedle che buca Marchegiani all’ultimo respiro e regala la qualificazione al Dortmund alle semifinali di coppa Uefa?

Di quelle gare si ricorda soprattutto la grande cornice di pubblico sia all’Olimpico (50.000 con 6.000 gialloneri) che al Westafalen (70.000 con 5.000 laziali al seguito), pubblico che in regime di pandemia purtroppo mancherà quasi completamente a parte i 1.000 invitati stasera presenti.

Sfida dai toni forti, sfida dura per una Lazio reduce da una batosta inattesa in quel di Genova. Che risposta daranno gli uomini di Inzaghi?

Ci attendiamo una prova tutta grinta e precisione anche perché in champions ogni distrazione viene punita inesorabilmente. Il Dortmund è una delle migliori squadre europee, ma anch’essa ha i suoi punti deboli e lì bisognerà essere cinici per sfruttare ogni pertugio.

Sarà anche la sontuosa sfida tra la scarpa d’oro Re Ciro e il fenomeno norvegese Haaland, un marcantonio che segna sempre e da ogni dove. Si sta per aprire il sipario e la Lazio vuole mantenere fede al suo stile. Testa e cuore per sgretolare il muro giallonero.

Foto www.laziowiki.org

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: