EURO 2024, scopriamo le quattro semifinaliste

Terminati i quarti di finale, si conoscono le semifinaliste di UEFA EURO 2024. Le quattro squadre in corsa sognano di alzare la Coppa Henri Delaunay nella finale del 14 luglio a Berlino.

Inghilterra

Primo posto Gruppo C
1-0 – Serbia (Gelsenkirchen, 16 giugno)
1-1 – Danimarca (Francoforte, 20 giugno)
0-0 – Slovenia (Colonia, 25 giugno)

Ottavi di finale
2-1 dts contro Slovacchia (Gelsenkirchen, 30 giugno)

Quarti di finale
1-1, 5-3 dcr contro Svizzera (Düsseldorf, 6 luglio)

Semifinale
Olanda (Dortmund, 10 luglio, 21:00)

Passate edizioni
Miglior piazzamento a EURO: vicecampione (2020)
EURO 2020: vicecampione, S3-2 dcr contro Italia (1-1 dts)

Il cammino finora
L’Inghilterra non ha dato il meglio di sé nel Gruppo C, ma è arrivata comunque in testa al girone da imbattuta.

In tutte e tre le partite si sono visti lampi di genio da parte di Jude Bellingham, Harry Kane e Phil Foden.

Una sforbiciata di Bellingham agli ottavi contro la Slovacchia ha portato la partita ai supplementari prima del gol della vittoria di Kane.

La squadra ha dovuto recuperare un gol anche ai quarti contro la Svizzera, pareggiando con Bukayo Saka, e ha poi vinto ai rigori trasformando tutti e cinque i tiri dal dischetto.

I Tre Leoni sono a una sola vittoria dalla seconda finale di EURO consecutiva.

Ct: Gareth Southgate
Dopo aver raggiunto una finale di EURO, i quarti di finale e la semifinale di Coppa del Mondo, Southgate spera che la quarta volta sia quella buona.

L’ex difensore centrale dei Three Lions, molto amato dai suoi giocatori, cercherà di sfruttare al meglio i molti talenti a sua disposizione in semifinale.

Giocatore chiave: Harry Kane

Osservato speciale: Cole Palmer

Lo sapevi?
L’Inghilterra ha vinto il girone in entrambe le partecipazioni a EURO con Southgate: in precedenza era capitato solo due volte su otto.

Francia

Secondo posto Gruppo D
1-0 – Austria (Düsseldorf, 17 giugno)
0-0 – Paesi Bassi (Lipsia, 21 giugno)
1-1 – Polonia (Dortmund, 25 giugno)

Ottavi di finale
1-0 contro Belgio (Düsseldorf, 1 luglio)

Quarti di finale
0-0, 5-3 dcr contro Portogallo (Amburgo, 5 luglio)

Semifinale
contro Spagna (Monaco, 9 luglio, 21:00)

Passate edizioni
Miglior piazzamento a EURO: campione (1984, 2000)
EURO 2020: ottavi di finale, S5-4 dcr contro Svizzera (3-3 dts)

Il cammino finora
La Francia non è riuscita a vincere il girone per la prima volta da EURO 2012 dopo una vittoria combattuta sull’Austria e i pareggi contro Paesi Bassi e Polonia.

La squadra è però imbattuta e Kylian Mbappé si è sbloccato su rigore nell’ultima partita del Gruppo D prima del successo agli ottavi contro il Belgio.

La bravura dei giocatori dal dischetto ha permesso ancora una volta ai Bleus di superare i quarti di finale, trasformando rigori su cinque e vendicando la sconfitta in finale di EURO 2016 contro il Portogallo.

Ct: Didier Deschamps
Una delle personalità più decorate del calcio mondiale, Deschamps prova a vincere l’unico trofeo che gli è sfuggito da allenatore.

Nel 2016 ha perso la finale in casa, delusione che darà probabilmente più motivazioni alla sua Francia.

Personaggio carismatico e buon comunicatore, il Ct sembra avere buone possibilità di portare la squadra al titolo.

Giocatore chiave: Kylian Mbappé

Osservato speciale: Bradley Barcola

Lo sapevi?
Antoine Griezmann detiene il record di presenze consecutive nella storia del calcio a livello di nazionale, 84 partite tra agosto 2017 e novembre 2023.

Olanda

Terzo posto Gruppo D
2-1 – Polonia (Amburgo, 16 giugno)
0-0 – Francia (Lipsia, 21 giugno)
2-3 – Austria (Berlino, 25 giugno)

Ottavi di finale
3-0 contro Romania (Monaco, 2 luglio)

Quarti di finale
2-1 contro Turchia (Berlino, 6 luglio)

Semifinale
contro Inghilterra (Dortmund, 10 July, 21:00)

Passate edizioni
Miglior piazzamento a EURO: campione (1988)
EURO 2020: ottavi di finale, S2-0 contro Cechia

Il cammino finora
I Paesi Bassi sono stati una delle squadre più incostanti.

Dopo una bella vittoria in rimonta contro la Polonia, sono riusciti a tenere la porta inviolata nello 0-0 contro la Francia ma poi si sono arresi per 3-2 all’Austria, scivolando al terzo posto.

Agli ottavi hanno trovato la quadratura giusta, travolgendo la Romania per 3-0, mentre la vittoria in rimonta ai quarti contro la Turchia ha confermato un posto in semifinale che mancava dal 2004.

Ct: Ronald Koeman
Koeman ha avuto un inizio balbettante nel suo secondo mandato alla guida degli Orange, perdendo tre delle prime quattro partite contro Francia, Croazia e Italia.

Poi, però, ha stabilizzato la squadra, che ha vinto tutte le partite del girone di qualificazione tranne quelle contro la Francia.

Vincitore di EURO da giocatore nel 1988, il 61enne ex Barcellona diventerebbe immortale in patria se dovesse ripetere l’impresa da allenatore.

Giocatore chiave: Memphis Depay

Osservato speciale: Xavi Simons

Lo sapevi?
Il gol di Wim Kieft contro la Repubblica d’Irlanda durante la vittoriosa campagna di EURO ’88, è stato il primo gol di testa dei Paesi Bassi in una fase finale.

È stato anche l’unico degli otto gol degli Orange in Germania Ovest a non essere stato realizzato o propiziato da Marco van Basten.

Spagna

Primo posto Gruppo B
3-0 – Croazia (Berlino, 15 giugno)
1-0 – Italia (Gelsenkirchen, 20 giugno)
1-0 – Albania (Düsseldorf, 24 giugno)

Ottavi di finale
4-1 contro Georgia (Colonia, 30 giugno)

Quarti di finale
2-1 contro Germania (Stoccarda, 5 luglio)

Semifinale
contro Francia (Monaco, 9 luglio, 21:00)

Passate edizioni
Miglior piazzamento a EURO: campione (1964, 2008, 2012)
EURO 2020: semifinale, S4-2 dcr contro Italia (1-1 dts)

Il cammino finora
La Roja ha iniziato EURO in gran forma, vincendo tutte e tre le partite e segnando cinque gol.

Ha subito il primo gol nel torneo nel successo per 4-1 degli ottavi contro la Georgia.

Lamine Yamal è entrato nella storia diventando il giocatore più giovane di sempre a EURO, poi ha servito un assist contro la Germania ai supplementari ai quarti dopo aver subito un pareggio alla fine del secondo tempo.

Se la Spagna trionferà, diventerà la prima squadra a vincere quattro volte EURO.

Ct: Luis de la Fuente
Ex terzino dell’Athletic Club, con cui ha vinto la Liga, De la Fuente ha battuto Italia e Croazia da Ct della Spagna, vincendo la UEFA Nations League la scorsa estate. In precedenza vinto EURO con l’Under 19 (2015) e l’Under 21 (2019).

Il tecnico ha creato un’atmosfera, una mentalità e uno stile di gioco eccezionali da quando è arrivato al torneo e la squadra adora giocare per lui.

Giocatore chiave: Rodri

Osservato speciale: Lamine Yamal

Lo sapevi?
La Spagna è l’unica nazionale ad aver vinto tre titoli consecutivi tra Europei e Mondiali: EURO 2008, la Coppa del Mondo 2010 ed EURO 2012.

Fonte UEFA.com – Articolo a cura di Stefano Ghezzi – SportPress24.com 

 

Translate »