EURO 2024: record assoluto di ascolti, Sponsor e incassi

EURO 2024 batte i record. È un torneo che genera incassi poco più di 2,4 miliardi di euro.

Federazioni, club, arbitri e calciatori partecipano al denaro derivante dal torneo.

Gli Europei sono una miniera d’oro. È il torneo, al di sopra della Champions League e di ogni altro, che produce più introiti.

I diritti televisivi sono saliti a 1.440 milioni di euro, mentre la parte commerciale è salita a 568 milioni di euro, come risulta dai conti della UEFA.

A questo bisogna aggiungere i 300 milioni di euro derivanti dalla vendita dei biglietti e ulteriori introiti legati agli stadi che potrebbero raggiungere i cento milioni di euro, che portano i macchinari prodotti dalla UEFA a generare soldi vicini a 2,5 miliardi di euro.

Dopo la pandemia e la particolarità dell’Euro Cup del 2021, i numeri crescono e anche gli incassi.

E la verità è che c’è stata un’organizzazione perfetta da parte della UEFA, non tanto da parte della Germania. Sorprendentemente, sì.

Il massimo organo del calcio europeo coinvolge Federazioni e club in tutto questo.

Senza la struttura reciproca, questi tornei non esisterebbero e la UEFA sa che prendersi cura di quella che chiamano la piramide calcistica è la base del successo.

Come partecipano i giocatori a tutto questo?

La UEFA non dà soldi direttamente ai giocatori. In questo caso sono le federazioni che si impegnano a negoziare i cosiddetti bonus di partecipazione.

Incassi dagli ottavi

In questa occasione i bonus vengono distribuiti proporzionalmente agli introiti della Federazione durante gli Europei, ma con una percentuale che pende a favore dell’ente e dello spogliatoio.

Il premio finale per ogni giocatore potrà raggiungere i 400.000 euro, che deriverebbero dai 28,25 milioni di euro che la Federazione guadagnerebbe per la vittoria di Berlino del 14 luglio.

Si parte da 9,25 milioni di euro per raggiungere la fase finale, più un milione per ogni vittoria nella fase a gironi, a cui bisogna aggiungere 1,5 milioni per raggiungere gli ottavi e altri 2,5 per raggiungere i quarti.

La squadra ha quindi già raccolto 16,25 milioni di euro.

140 milioni di euro per i club

Anche i club partecipano, come abbiamo detto, ai soldi che arrivano alla UEFA.

Non raggiungeranno i 331 milioni di euro distribuiti alle federazioni. Ai club arriveranno 140 milioni di euro.

Nei campionati di prima categoria, il guadagno giornaliero per ogni giocatore durante il torneo è di 10.000 euro al giorno. Inoltre, la UEFA distribuisce praticamente tutte le sue entrate, meno le spese operative.

Il programma HatTrick, la solidarietà e il resto delle federazioni prenderanno 571 milioni di euro

Gli arbitri principali riceveranno un compenso di 5.000 euro per partita nella fase a gironi, che aumenterà

Nelle qualificazioni varrà 10.000 euro. Per quanto riguarda gli assistenti e i quarti arbitri, il loro compenso sarà di 2.500 euro nella fase a gironi e di 5.000 euro dagli ottavi in ​​poi.

Pioggia di sponsor

Fino a quattordici aziende sono state associate al manifesto pubblicitario della UEFA.

Il Qatar continua ad essere uno dei marchi principali, in questo caso con Visit Qatar, la casa di scommesse Betano, le auto elettriche cinesi BYD, due marchi del gruppo Alibaba (Aliexpress e Alipay+) o le società tedesche Lidl e Engelbert Strauss.

Nel rapporto ci sono anche Adidas e Coca-Cola, fedeli compagne di viaggio.

Ci sono anche aziende tedesche come la Deutsche Bahn (DB), la Deutsche Telekom, il birrificio Bitburger, l’assicuratore Ergo e l’azienda di carne Wiesenhof.

Translate »