Addio a Ruud Geels, il più grande attaccante olandese

Ruud Geels è morto sabato all’età di 75 anni. L’ex capocannoniere ha fatto scalpore negli anni ’70 con molti gol spettacolari. Geels ha giocato, tra gli altri, per Ajax, Feyenoord e PSV.

È diventato capocannoniere dell’Eredivisie cinque volte, di cui quattro di fila durante i suoi anni all’Ajax.

Nel 1977, Geels vinse il titolo nazionale con l’Ajax segnando più della metà di tutti i gol. Ha vinto la Coppa dei Campioni con il Feyenoord.

Geels ha indossato anche 20 volte la maglia della Nazionale olandese.

Il figlio di Bakker che non riusciva a smettere di segnare…

Ruud Geels è cresciuto ad Haarlem, figlio di un fornaio laborioso. Riempiva le sue giornate con una cosa sola: giocare a calcio.

A volte Ruud doveva aiutare suo padre nella panetteria. Presto ebbe di nuovo finito; voleva scendere in piazza. Giocare a calcio.

Geels fece irruzione nel grande pubblico nel 1966, quando scambiò il Telstar con il Feyenoord. Avrebbe servito la gente di Rotterdam per quattro anni.

Nel 1970, subito dopo che il Feyenoord aveva vinto la Coppa dei Campioni, i Geels si trasferirono ai Go Ahead Eagles. A Deventer, Geels è diventato una vera macchina da gol. Il Club Brugge è poi scappato con lui.

I Geels hanno continuato a segnare anche in Belgio. Ciò ha portato ad un trasferimento di prim’ordine all’Ajax, che ha unito le forze con il versatile attaccante dopo la Coppa del Mondo del 1974.

Geels è stato incoronato capocannoniere dell’Eredivisie per ben quattro volte di seguito.

Nel 1978, Geels opta nuovamente per un trasferimento in Belgio: l’Anderlecht diventa la sua prossima destinazione.

Dopo un anno a Bruxelles, si trasferisce allo Sparta Rotterdam, dove diventa capocannoniere dell’Eredivisie per la quinta volta nel 1981.

Nello stesso anno è passato al PSV, per poi optare per il NAC Breda un anno dopo dopo aver perso la competizione.

Ha improvvisamente ceduto il suo contratto con il NAC, ponendo fine bruscamente alla sua impressionante carriera calcistica. Geels faceva parte della selezione per la Coppa del Mondo del 1974 per conto della nazionale olandese, ma non giocava.

Nelle sue venti partite internazionali, Geels ha segnato undici volte.

Con 265 gol, è al secondo posto nella classifica dei migliori marcatori dell’Eredivisie.

Con la morte di Geels, l’Olanda perde uno dei migliori attaccanti di sempre.

Manos Staramopoulos

Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali

Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation

Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: