Site icon SportPress24

Serie A: Le probabili formazioni della seconda giornata

Analizziamo le probabili formazioni della Serie A, con le ultimissime dai campi di questa seconda giornata di campionato a cominciare dai due anticipi delle 18.30 di oggi.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

MONZA-EMPOLI

Palladino schiera la migliore formazione possibile con il tridente che vede Colpani a supportare Caprari e Mota, in difesa ancora Izzo preferito a D’Ambrosio, titolare Gagliardini.

I toscani invece devono fare a meno del portiere Caprile, infortunatosi alla caviglia e che ne avrà per due mesi almeno, del giovane Fazzini e di Maldini.

MONZA (3-4-1-2): Di Gregorio; Izzo, Marì, Caldirola; Ciurria, Pessina, Gagliardini, Kyriako; Colpani; Caprari, Mota.

All: Palladino.

A disposizione: Lamanna, Gori, Cittadini, D’Ambrosio, Antov, Birindelli, Carboni, Machin, Maric, Vignato, Diaw, Valoti, Carboni, Petagna.

EMPOLI (4-2-3-1): Perisan; Ebuehi, Ismajli, Luperto, Cacace; Grassi, Marin; Cancellieri, Baldanzi, Gyasi; Caputo.

All: Zanetti.

A disposizione: Stubljar, Pezzella, Bereszynski, Walukiewicz, Stojanovic, Guarino, Marianucci, Ranocchia, Haas, Henderson, Shpendi, Ekong, Piccoli.

FROSINONE-ATALANTA

I ciociari schierano il tridente con Baez e Kvernadze che affiancano il nuovo arrivato Cheddira, Oyono e Marchizza difenderanno le fasce con Cerofilini tra i pali.

Gasperini risponde con l’ormai confermatissimo Zapata in avanti al fianco di Lookman e Koopmeiners a dare fantasia; Ederson preferito a Pasalic.

FROSINONE (4-3-3): Cerofolini; Oyono, Monterisi, Romagnoli, Marchizza; Harroui, Mazzitelli, Gelli; Baez, Cheddira, Kvernadze.

All: Di Francesco.

A disposizione: Palmisani, Kamensek, Szyminski, Brescianini, Canotto, Macej, Barrenechea, Cuni, Garritano, Caso, Borrelli.

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Djimsiti, Scalvini, Kolasinac; Zappacosta, De Roon, Ederson, Ruggeri; Koopmeiners; Lookman, Zapata.

All: Gasperini.

A disposizione: Carnesecchi, Zortea, Okoli, Palomino, Toloi, Soppy, Bakker, Adopo, Pasalic, De Ketelaere, Muriel, Scamacca.

MILAN-TORINO 

Nel Milan Calabria sulla destra, i centrali saranno Thiaw e Tomori, Krunic in regia con i nuovi Reijnders e Loftus-Cheek; Pulisic e Leao ai fianchi di Giroud che si fa preferire ancora ad Okafor.

Juric risponde con Bellanova e Vojvoda sulle fasce, Ilic e Ricci in mediana, i talentini Vlasic e Radonjic a supportare Sanabria.

MILAN (4-3-3): Maignan; Calabria, Thiaw, Tomori, Theo Hernandez; Loftus-Cheek, Krunic, Reijnders; Pulisic, Giroud, Leao.

All: Pioli.

A disposizione: Sportiello, Mirante, Florenzi, Kjaer, Kalulu, Simic, Pellegrino, Adli, Musah, Pobega, Saelemaekers, Romero, Chukwueze, Traorè, Colombo, Okafor.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova, Ricci, Ilic, Vojvoda; Vlasic, Radonjic; Sanabria.

All: Juric.

A disposizione: Gemello, Bayeye, Zima, N’Guessan, Linetty, Ilkhan, Tameze, Karamoh, Seck, Pellegri.

VERONA-ROMA 

Il Verona ospita la Roma al Bentegodi, rientra Faraoni, l’altra fascia sarà occupata da Doig; in avanti Mboula e Ngonge con Bonazzoli.

Mourinho in attesa di avere Lukaku in rosa schiera ancora Llorente preferito a N’Dicka, Kristensen e Zalewski preferiti a Karsdorp, Spinazzola ed El Shaarawy, tornano Pellegrini e Dybala.

VERONA (3-4-2-1): Montipó; Coppola, Magnani, Dawidowicz; Faraoni, Hongla, Duda, Doig; Mboula, Ngonge; Bonazzoli.

All: Baroni.

A disposizione: Berardi, Perilli, Amione, Hien, Cabal, Joselito, Patanè, Cazzadori, Cissè, Saponara, Djuric.

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Llorente; Kristensen, Pellegrini, Cristante, Aouar, Zalewski; Dybala, Belotti.

All: Mourinho.

A disposizione: Svilar, N’Dicka, Karsdorp, Celik, Spinazzola, Bove, Paredes, El Shaarawy, Solbakken.

FIORENTINA-LECCE

I viola di Italiano reduci dalla sconfitta in Conference League, fanno un po’ di turnover in vista del ritorno, ballottaggio Kayode-Dodó sulla destra e Biraghi-Parisi a sinistra; debutta dal primo minuto Beltran.

I pugliesi con Banda che ha recuperato e viene ancora preferito al probabile partente Di Francesco, Almqvist e Strefezza completano l’attacco; Rafia e Ramadani con Gonzalez a centrocampo,

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Ranieri, Biraghi; Arthur, Mandragora; Nico Gonzalez, Bonaventura, Kouamè; Beltran.

All: Italiano.

A disposizione: Christensen, Martinelli, Comuzzo, Dodó, Martinez Quarta, Parisi, Amrabat, Duncan, Amatucci, Infantino, Sabiri, Sottil, Ikonè, Brekalo, Kokorin, Nzola, Jovic.

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo; Rafia, Ramadani, Gonzalez; Strefezza, Almqvist, Banda.

All: D’Aversa.

A disposizione: Brancolini, Dermaku, Dorgu, Kaba, Blin, Smajloic, Helgason, Brunete, Maleh, Corfitzen, Voelkerling, Di Francesco.

JUVENTUS-BOLOGNA

Allegri sceglie Alex Sandro ancora rispetto a Gatti, McKennie a sorpresa preferito a Miretti e Fagioli, Cambiaso favorito su Kostic, non c’è Szczesny acciaccato gioca Perin.

I felsinei optano per Beukema al centro della difesa, Ndoye sulla trequarti con l’altro nuovo arrivato, Karlsson e Ferguson.

JUVENTUS (3-5-2): Perin; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Weah, McKennie, Locatelli, Rabiot, Cambiaso; Chiesa, Vlahovic.

All: Allegri.

A disposizione: Pinsoglio, Gonzalez, Gatti, Fagioli, Miretti, Nicolussi Caviglia, Iling Junior, Soulè, Kostic, Milik.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Beukema, Lucumi, Lykogiannis; Dominguez, Aebischer; Ndoye, Ferguson, Karlsson; Zirkzee.

All: Thiago Motta.

A disposizione: Ravaglia, Bonifazi, Sosa, Amey, De Silvestri, Corazza, Pyyhtia, El Azzouzi, Urbanski, Moro, Vignato, Barrow, Orsolini.

LAZIO-GENOA

Sarri per riscattare la sconfitta nel finale di Lecce cambia comunque poco, torna Casale al posto di Patric, Hysaj preferito a Lazzari; Kamada e Cataldi preferiti a Vecino e Rovella.

Gilardino reduce dalla bruttissima sconfitta della prima giornata deve ancora rinunciare a Messias, Vogliacco e Pajac; Malinovskyi agirà alle spalle di Gudmundsson e Retegui.

LAZIO (4-3-3): Provedel, Marusic, Casale, Romagnoli, Hysaj; Kamada, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

All: Sarri.

A disposizione: Adamonis, Gila, Patric, Lazzari, Pellegrini, Bertini, Basic, Rovella, Vecino, Isaksen, Pedro, Castellanos.

GENOA (3-4-1-2): Martinez; Vasquez, Bani, Dragusin; Hefti, Strootman, Thorsby, Martin; Malinovskyi; Gudmundsson, Retegui.

All: Gilardino.

A disposizione: Leali, De Winter, Sabelli, Matturno, Melegoni, Badelj, Aramu, Jagiello, Puscas, Ekuban, Yalcin.

NAPOLI-SASSUOLO

Rudi Garcia debutta in casa con lo scudetto sul petto, Juan Jesus preferito al giovane Natan, Mario Rui la spunta su Olivera; Raspadori in vantaggio su Politano.

Dionisi ritrova Berardi che comporrà la trequarti con Bajrami e Laurientè alle spalle di Pinamonti; Viti ed Erlic al centro della difesa.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Raspadori, Osimhen, Kvaratskhelia.

All: Garcia.

A disposizione: Gollini, Contini, Natan, Ostigaard, Olivera, Zanoli, Russo, Zedadka, Cajuste, Elmas, Zerbin, Lozano, Politano, Simeone.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Erlic, Viti, Vina; Maxime Lopez, Matheus Henrique; Berardi, Bajrami, Laurientè; Pinamonti.

All: Dionisi.

A disposizione: Cragno, Ferrari, Missori, Tressoldi, Boloca, Flamingo, Racic, Obiang, Volpato, Thorstvedt, Ceide, Lipani, Pedersen, Defrel, Mulattieri.

SALERNITANA-UDINESE

I granata sfidano l’Udinese con il ritorno di Gyomber in difesa e Legowski a centrocampo, Kastanos affianca in avanti Dia.

Sottil risponde senza tanti infortunati, tra cui Deulofeu, Masina, Brenner, Ebosse ed Ehizibue; Thauvin e Success compongono la coppia di attacco con Samardzic a supporto.

SALERNITANA (3-5-2): Ochoa; Lovato, Gyomber, Pirola; Sambia, Coulibaly .L, Legowski, Mazzocchi, Candreva; Kastanos, Dia.

All: Paulo Sousa.

A disposizione: Costil, Bronn, Sfait, Fazio, Botheim, Bohinen, Valencia, Ikwemesi, Coulibaly.M, Iervolino, Cabral.

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Kabasele, Bijol, Perez; Ebosele Samardzic, Walace, Lovric, Zemura; Thauvin, Success.

All: Sottil.

A disposizione: Padelli, Abankwah, Ferreira, Quinda, Pafundi, Akè, Zarraga, Lucca.

CAGLIARI-INTER

Il Cagliari di Ranieri affronta l’Inter con il giovane Oristanio al fianco di Pavoletti davanti, Augello a sinistra e Makoumbou e Sulemana a centrocampo.

Inzaghi risponde con la formazione tipo con De Vrij al posto dell’infortunato Acerbi, Dimarco e Dumfries preferiti a Carlos Augusto e Cuadrado; Thuram al fianco di Lautaro Martinez.

CAGLIARI (4-4-2): Radunovic; Zappa, Dossena, Obert, Augello; Nandez, Makoumbou, Sulemana, Azzi; Oristanio, Pavoletti.

All: Ranieri.

A disposizione: Scuffet, Di Pardo, Capradossi, Goldaniga, Altare, Jankto, Kourfaidis, Deiola, Viola, Shomurodov, Luvumbo.

INTER (3-5-2): Sommer; Darmian, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Lautaro Martinez.

All: Simone Inzaghi.

A disposizione: Audero, Bissek, Carlos Augusto, Cuadrado, Sensi, Frattesi, Sanchez, Arnautovic.

Foto da archivio 

A cura di Edoardo Massetti — SportPress24.com 

Exit mobile version