I famosi protest club nel calcio, i tifosi che non accettano

Ormai sono anni che diversi luoghi europei e le proprie squadre si trovano a scontrarsi con i famosi protest club. Parliamo di club paralleli ad altri già esistenti.  Tutto parte da come vengono gestite le grandi società. Queste squadre sono conosciute e contraddistinte per le finalità sociali. Quando parliamo di protest club parliamo di fondazioni nate a Salisburgo, Manchester e Liverpool. In Inghilterra maggiormente i tifosi sono molto attaccati alle tradizioni e hanno voluto evidenziare una risposta all’industrializzazione del calcio. Questi movimenti sono cambiati con l’arrivo di investitori o di grandi multinazionali nella gestione dei veri club, quelli tradizionali. Dopo questi cambi così importanti molte cose prendono una forma completamente diversa, perdendo metodi e identità per finalità dovute al marketing o al reddito.

La funzione principale dei protest club nel calcio

I famosi protest club hanno un modo completamente diverso di agire e costruire. Queste piccole società dissidenti si basano sul popolo. Per spiegarci meglio la maggior parte delle azioni è posseduta dai tifosi e ognuno gestisce e ha il suo ruolo decisionale. Proprio questo sistema e modo di agire che permette una grande connessione con le persone e i luoghi. Uno dei casi più conosciuti è quello dell’Austria Salzburg. La società venne fondata negli anni 30 ma gli anni 90 furono i migliori. Si portarono a casa tre campionati consecutivi. Ma non solo, giocò anche una finale di Coppa UEFA che perse contro l’Inter. Negli anni 2000, precisamente nel 2005 venne acquistato il club dal gruppo Red Bull. Con Red Bull il Salisburgo divenne una delle squadre più forti d’Austria. Molti tifosi non apprezzarono i tanti cambiamenti imposti e decisero di fondare una squadra parallela mantenendo l’identità tradizionale. Ad oggi esiste ancora. E’ piccola, ma felicemente gestita da circa mille tifosi che ogni due anni nominano i loro rappresentanti in un consiglio.

Articolo a cura di Beatrice Bezzi-Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: