Verso Olanda-Argentina, come si fermano gli uomini di Scaloni?

L’Olanda ha fatto un grande passo avanti in termini di prestazioni contro gli Stati Uniti, ma dovrà farlo di nuovo se vuole battere l’Argentina.

Lionel Messi e compagni non hanno un bell’aspetto come molti si aspettavano all’inizio del torneo, ma stanno mostrando segni di miglioramento e possiedono ancora un immenso talento.

Con i campioni della Copa America non al loro meglio, però, gli olandesi avranno l’obiettivo di ribaltare le probabilità e arrivare alle semifinali come hanno fatto nelle ultime due Coppe del Mondo in cui hanno partecipato.

L’ultima volta, è stata l’Argentina a eliminare Louis van Gaal e la sua nazionale in quella fase, vincendo ai rigori con il punteggio a reti inviolate dopo 120 minuti.

Ecco di cosa ha bisogno l’allenatore della sua squadra se vuole vendicare quella sconfitta otto anni dopo.

Fermare la linea di rifornimento a Lionel Messi

Togliamo prima quello ovvio, va bene?

Messi è un po’ bravo e perfettamente in grado di vincere le partite da solo. Impedire che lo faccia quando ha già la palla in un’area pericolosa è quasi impossibile, quindi gli olandesi devono assicurarsi che arrivi in quelle aree il meno possibile.

Van Gaal è stato in grado di farlo nel 2014 facendo attaccare Nigel de Jong a lui come colla, e data la sua efficacia – l’uomo del PSG ha avuto una possibilità in 120 minuti – probabilmente questa volta impiegherà un approccio simile, con A Marten de Roon probabilmente è stato affidato il non invidiabile compito.

Tuttavia, ci vuole molto di più che segnare Messi con forza per fermarlo. Gli attaccanti olandesi dovranno tagliargli le corsie di sorpasso quando cade in profondità, ei difensori dovranno essere pronti per le inevitabili occasioni in cui sfonda.

Non avremmo mai pensato di dirlo, ma Virgil van Dijk potrebbe imparare una o due cose da Ron Vlaar al riguardo; l’ex uomo dell’Aston Villa ha prodotto la prestazione della sua vita in Brasile, realizzando alcuni contrasti gloriosi sul sette volte vincitore del Pallone d’Oro.

Corri sulla loro linea di fondo

La difesa dell’Argentina ha appena segnato gol in Qatar, subendo tre gol in quattro partite.

Tuttavia, la squadra sudamericana finora ha affrontato solo squadre che erano fin troppo felici di sedersi e raramente lanciare rapidi contropiedi, dando al 34enne Nicolas Otamendi e compagni un momento abbastanza facile.

Ci sono molte ragioni per credere che gli attaccanti olandesi possano trovare una vera gioia se li attaccano più direttamente.

Otamendi sta per compiere 35 anni e non è più particolarmente veloce o mobile, mentre Nahuel Molina e Marcos Acuna non sono certo i terzini più solidi dal punto di vista difensivo dato che sono entrambi esterni convertiti.

È difficile immaginare che qualcuno di loro regga troppo bene se costantemente investito da artisti del calibro di Memphis Depay, Cody Gakpo e Steven Bergwijn, e Van Gaal dovrebbe prendere in considerazione l’idea di iniziare quest’ultimo su Davy Klaassen per questo motivo.

Con un attacco a tre così veloce da affrontare, la linea di fondo dell’Argentina sarebbe costretta a sedersi in profondità o rischiare di essere esposta in contropiede.

Ottieni il massimo dai calci piazzati

L’Argentina è la squadra più corta rimasta ai Mondiali, quindi, data la loro squadra, gli olandesi dovrebbero davvero creare occasioni su calci piazzati.

Per prima cosa, hanno alcune serie minacce aeree nel loro XI iniziale nelle forme di Van Dijk, Nathan Ake e Virgil van Dijk.

Inoltre, hanno uno dei rigori della palla al torneo di Gakpo, che ha collezionato un sacco di assist da calcio d’angolo a livello di club.

Nonostante ciò, la squadra deve ancora segnare da nessuno in Qatar, con le consegne di Gakpo pericolose ma i suoi compagni di squadra incapaci di approfittarne.

In una partita che potrebbe essere decisa con il massimo dei margini, cambiare le cose nei quarti di finale potrebbe fare la differenza.

Ottieni Frenkie de Jong sulla palla

Allo stesso modo in cui l’Olanda cercherà di impedire a Messi di prendere la palla, uno dei maggiori obiettivi dell’Argentina sarà mettere a tacere Frenkie de Jong.

L’uomo del Barcellona inizia attacco dopo attacco con i suoi passaggi e dribbling, con il brillante gol di squadra della sua squadra contro gli Stati Uniti che inizia ai suoi piedi, all’interno della propria area.

Nessun altro nella squadra olandese è lontanamente in grado di fare quello che fa lui, il che significa che faticano a creare molto quando non riescono a coinvolgerlo.

L’Argentina ne sarà senza dubbio consapevole e avrà sicuramente dei piani per limitare la sua influenza.

Detto questo, Van Gaal ha bisogno del suo piano per affrontare questo problema, che si tratti di spostare il suo giocatore o modificare l’intero sistema.

Può sembrare un cambiamento drastico da fare solo per un giocatore, ma vale la pena farlo; potrebbe controllare da solo il centrocampo se fosse in grado di ottenere il possesso.

Preparati a portare i pezzi grossi

Come abbiamo già accennato, l’Argentina non è la squadra più alta, quindi se hai un disperato bisogno di segnare, c’è una soluzione ovvia per Van Gaal.

Wout Weghorst e Luuk de Jong sono entrambi ben oltre 6 piedi e due delle più grandi minacce aeree in circolazione.

Van Gaal ha già detto che prenderebbe in considerazione la possibilità di inserirli entrambi e di inserire cross in una situazione disastrosa, e un piano del genere sarebbe particolarmente efficace in questa partita.

Se proteggendo un vantaggio, molto probabilmente l’Argentina avrà Lisandro Martinez in campo, e sebbene sia molto più bravo in aria di quanto alcuni riescano a farcela, non si può ignorare il fatto che è molto, molto più basso di Weghorst e De Jong.

Percorrere la prima strada se tutto il resto fallisce creerebbe sicuramente alcune possibilità per quel motivo, e renderebbe orgogliosa la vecchia nemesi di Van Gaal, Big Sam.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: