Paolo Bonolis : “Auguro a Spalletti di vincere lo Scudetto. Inter? Manca un trequartista”

Nella mattinata di oggi è stato ospite ai microfoni di iminter.it Paolo Bonolis, superbo conduttore televisivo e grandissimo tifoso dei nerazzurri. Lo showman ha rilasciato un’intervista ricordando anche una partita del passato, la purtroppo indimenticabile Juventus-Inter. Ecco le sue parole:

Cosa ricorda di quel famoso Juventus-Inter e il noto episodio Iuliano-Ronaldo?

“Ricordo che non c’hanno dato un rigore. Seriamente! Ricordo un uomo come Simoni, che era un persona di una educazione formidabile, andare in escandescenza per la prima volta nella sua carriera. Ricordo che fu una bruttissima esperienza figlia di una situazione che poi venne clamorosamente a galla”.

Secondo lei, Mourinho sta deludendo le aspettative a Roma?

“No assolutamente. Sta facendo quello che può con una rosa che ha perso pezzi importanti come Dybala e Wijnaldum per infortunio e con delle richieste di mercato che ancora non sono state soddisfatte. Ha un attacco piuttosto sterile dove Abraham, forse, ha perso il senno, gioca in una maniera un pò strana. Però sta tirando fuori dei ragazzini notevoli come Zalewski e questa è una medaglia che gli va assolutamente data.”

L’ex allenatore nerazzurro, Luciano Spalletti, riuscirà a vincere lo scudetto?

“Glielo auguro. E’ molto bravo ed è in una situazione privilegiata, nel senso che ha punti di vantaggio e quando ricomincerà il campionato ripartirà da +8 almeno. Il Napoli è una squadra molto divertente e fortunata, ma fa parte del gioco”.

Lei tempo fa dichiarò che poteva servire qualcosa sul mercato, precisamente?

“Io personalmente credo che Simone Inzaghi meriterebbe di avere in rosa un giocatore in grado di saltare l’uomo in prossimità dell’area avversaria. Una sorta di trequartista abile con i piedi che non c’è in rosa. L’Inter fa un gioco molto bello ma manca nella rosa un giocatore così. Avrebbe bisogno di un esterno attaccante che sappia difendere e non solo di un difensore che sappia attaccare. Dimarco tanto di cappello, mi piace tantissimo, dall’altra parte un Dumfries che è molto fisico ma non ha questi piedi molto tecnici.”

Skriniar e Dzeko resteranno a Milano?

“Mi auguro di si. Dzeko sta dimostrando una professionalità assoluta ma anche di mantenere intatta la sua classe. Con il rientro di Lukaku avrà possibilità di dare il meglio di se senza sudare 90 minuti consecutivi che a quell’età rischia di essere molto impegnativo. Skriniar se vorrà rimanere sarò contento…”

Lautaro Martinez, secondo lei, si è risparmiato per il Mondiale?

“No. Neanche per un secondo si è risparmiato. E’ un grandissimo giocatore e lo ha dimostrato in tutti i modi.”

Articolo a cura di Roberto Martin – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: