Brentford, Ivan Toney indagato per scommesse illegali

Secondo il Daily Mail, l’attaccante del Brentford Ivan Toney è indagato dalla FA per le accuse di aver scommesso sul calcio.

L’inchiesta, in corso da sette mesi, non si è conclusa e l’attaccante non è ancora stato accusato di alcun reato.

Si pensa che l’indagine sia correlata alla “presunta attività di gioco d’azzardo” mentre giocava nelle leghe inferiori prima di unirsi al Brentford.

 Il SUN:

“Ivan è a conoscenza dell’indagine. È preoccupato ma è fermamente convinto di non aver fatto nulla di male.

“La FA ha il dovere di agire pienamente sulle accuse che riceve. Ma ovviamente è una questione molto delicata per la FA in quanto è anche dovuto al fatto di nominarlo nella rosa della Coppa del Mondo dell’Inghilterra”.

Nonostante non vi sia alcun suggerimento che il giocatore abbia mai “scommesso sulla propria squadra per perdere”, c’è un “divieto mondiale su tutte le scommesse sul calcio” per i giocatori professionisti secondo le regole della FA.

Le regole recitano:

“I giocatori non devono scommettere, direttamente o indirettamente, né istruire, permettere, causare o consentire a qualsiasi persona di scommettere sul risultato, sul progresso, sulla condotta o su qualsiasi altro aspetto o accadimento in o in connessione con una partita o una competizione di calcio.

“O qualsiasi altra questione riguardante o correlata al calcio in qualsiasi parte del mondo, inclusi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, il trasferimento di giocatori, l’assunzione di dirigenti, la selezione di squadre o questioni disciplinari”.

L’inclusione di Toney nella rosa della Coppa del Mondo mentre è sotto inchiesta solleva interrogativi sulla gestione della situazione da parte della FA.

Se si scopre che Toney ha infranto le regole della FA, la sua selezione sarebbe in conflitto con l'”impegno dell’organismo per la trasparenza delle scommesse”.

Le rigide regole sul gioco d’azzardo sono state introdotte a seguito di una serie di controversie sulle scommesse nel 2014.

Nel corso degli anni un certo numero di calciatori professionisti è stato bandito e punito dalla FA con l’accusa di gioco d’azzardo. Nel 2017, Joey Barton è stato bandito per 18 mesi per aver piazzato 1260 scommesse tra il 2006 e il 2013.

Anche Daniel Sturridge, un ex attaccante di Chelsea e Liverpool, è stato accusato nel 2020. È stato squalificato per quattro mesi ed è stato multato di £ 150.000 per aver collaborato con suo fratello per scommettere sul suo possibile trasferimento dal Liverpool.

Lo scandalo del gioco d’azzardo più recente si è verificato proprio il mese scorso, quando l’ex difensore del Reading Kynan Isaac è stato squalificato per dieci anni per aver ricevuto intenzionalmente un cartellino giallo in una partita del primo turno di FA Cup.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: