Europa League, la Lazio non sfonda in Europa. Con lo Sturm Graz è solo 0-0 – Le Pagelle

Una Lazio double face tra Campionato e Europa League. Soffre le giocate dello Sturm Graz che ha pressato per tutta la partita. Biancocelesti che permettono agli austriaci di fare il loro gioco, tanto da chiudere il PT con zero tiri in porta per gli uomini di Sarri. I Cambi danno una sterzata alla partita, ma il risultato non cambia. Un dejavù in Europa dopo la sconfitta in Danimarca che non migliora le ambizioni dei biancocelesti

LE PAGELLE DI STURM GRAZ-LAZIO 0-0

PROVEDEL 6,5 : Al 14° si distende come sulle figurine Panini…e blocca da successivo calcio d’angolo. Un’errore al 19° fa calare i brividi, ma l’attaccante austriaco manda alto. Al 50° salva il risultato con il mignolo sinistro su un tiro di Boving.

HYSAJ 6,5 : Ci mette impegno e sacrificio, ma difficilmente riesce a ripartire con palla al piede. Riesce a mettere in difficoltà anche i suoi mandandoli fuori tempo. All’80° mette una palla d’oro per Immobile che insacca il gol del vantaggio, ma il VAR lo annulla per fuorigioco. Si prende gli spazi e sale in mezzo al campo. Fa ricredere anche gli scettici.

GILA 6 : Dopo la Danimarca, Sarri gli da fiducia e fa bene. Il corpo a corpo con Boving sulla fascia sinistra è un qualcosa che si ripete in continuazione. Compatto e attento, vogliamo rivederlo perchè lo merita. 74° PATRIC 6 : Blocca con le cattive Fuseini e si prende un giallo. Tanta voglia per pochi minuti.

ROMAGNOLI 6 : Match difficile, forse più di quello che si pensava. L’ex Milan di mestiere non cerca di strafare gestendo il reparto con attenzione nonostante il pressing forsennato degli austriaci.

MARUSIC 5,5 : Le discese dello Sturm non lo impressionano. Fa il suo in difesa salvando un’azione pericolosa davanti a Provedel. 46° LAZZARI 6 : Sarri cerca di usare le fasce per mettere in difficoltà gli avversari. Prova a saltare l’uomo, ma viene puntualmente raddoppiato. Sacrificio importante che merita di essere visto dal 1°.

MILINKOVIC 4,5 : Non sempre viene premiato nei suoi tocchi. Raddoppiato e forse troppo lezioso, non riesce a sviluppare giocate che possono impensierire lo Sturm Graz. 62°n VECINO 5 : Poco e nulla di più.

CATALDI 5,5 : Gli mancano gli appoggi di sempre come Milinkovic e Luis Alberto. Lotta in mezzo al campo, ma è difficile ripartire. La troppa fretta gli fa sbagliare anche cose semplici, ma è l’unico che lo si trova in tutte le parti del campo.

LUIS ALBERTO 5,5 : Centrocampo contratto ha difficoltà a prendersi i suoi spazi. Superficiale nelle ripartenze e e nelle impostazioni. Con Lazzari e Vecino riesce a crearsi spazi, meglio con i movimenti di Zaccagni. Cresce nella ripresa, ma ormai i giochi sono fatti.

ANDERSON 5: Non ripete l’ottima prestazione con lo Spezia. Manca di corsa e di controllo. Sbaglia anche tocchi semplici, in Europa è rimandato. 46° ZACCAGNI 5,5 : Freschezza e vivacità, sguscia a Affengruber, ma non riesce a fare di più.

PEDRO 5,5 : Sarri lo aveva detto ieri in conferenza che aveva recuperato nelle ultime giornate di allenamento. Prende palla e a testa bassa si imbuca come un furetto, ma sbaglia l’ultimo passaggio. Un errore che si ripete nel PT cosi come per l’intero centravanti. Si perde anche lui in leziosismi che in Europa non vengono perdonati. 71 CANCELLIERI 5 : Si prende i crossi di Hysaj ma poco riesce a fare.

IMMOBILE 6 : E’ sicuramente il giocatore sotto la lente d’ingrandimento. Al 12° ottima penetrazione su assist di Luis Alberto, che rimanda palla al mittente, ma buona prova della difesa austriaca che manda in angolo. Difficile fare la differenza, tanto da cercare di fare movimenti addirittura in difesa sugli attacchi austriaci. Il gol annullato all’80° dal VAR gli toglie un sorriso che in questo momento ne avrebbe tanto bisogno.

ALL. SARRI 6 : Soffrenza in Europa nonostante il livello degli avversari. Lo Sturm Graz raggiunge l’obiettivo di fare punti in una partita dove i biancocelesti si sono svegliati tardi e a tratti. Un PT senza tiri in porta permettono agli austriaci di fare il massimo. Non paga la scelta di Luis Alberto e Milinkovic dal 1°.

STURM GRAZ (4-3-1-2): Siebenhandl 6; Gazibegovic 5, Affengruber 6, Wuthrich 6, Dante 6.5; Hierlander 6 (31′ st Ljubic sv), Stankovic 6.5, Prass 6.5 (39′ st Ingolitsch sv), Horvat 6.5 (25′ st Kiteishvili 6); Ajeti 6.5 (31′ st Sarkaria sv), Boving 6.5 (25′ st Fuseini 6). Allenatore: Ilzer 6.5.

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: