Qatar 2022, Hans Hultman spiega tutte le novità per i Media

Hans Hultman, FIFA Head of Media, è stato uno degli ospiti della seconda giornata del Congresso AIPS a Roma. Con l’avvicinarsi della Coppa del Mondo maschile, ha fornito informazioni approfondite ai giornalisti di oltre 110 paesi che hanno partecipato all’evento. Un Main Media Center, che funge da vero hub multimediale, interpretariato a distanza tramite un’app, navette multimediali con wifi e un nuovo sistema di biglietteria sono alcune delle novità che i giornalisti sperimenteranno nell’esperienza Qatar 2022.
Dopo aver spiegato la struttura del dipartimento Media di FIFA, Hultman ha presentato il potenziale viaggio mediatico di una tipica giornata di Coppa del Mondo. “Veniamo da due paesi molto grandi, con lunghe distanze, come Brasile e Russia, in un piccolo paese, e abbiamo lavorato per fornire la migliore esperienza positiva ai professionisti dei media in questa Coppa del Mondo compatta”, ha detto Hultman .

Una delle principali novità è la creazione del Main Media Center. “Per una Coppa del Mondo compatta come questa, la decisione è stata quella di seguire la via olimpica, con un Main Media Center, che lo facciamo insieme a IBC e ai media. Siamo tutti colleghi indipendentemente dal fatto che siamo TV o stampa o fotografi, quindi possiamo ritrovarci tutti nello stesso posto. Volevamo davvero creare un hub in cui i media potessero rimanere indipendentemente da come volevano coprire le partite. Abbiamo ancora la stessa capacità negli stadi in termini di tribune dei media e posizioni dei fotografi, ma meno spazio perché operano solo nei giorni delle partite”, ha affermato.

Situato all’interno del Qatar National Convention Centre, l’MMC avrà due diversi Auditorium per le conferenze stampa MD-1, mentre c’è anche un Virtual Stadium Auditorium che migliorerà la partita trasmessa con statistiche e una bella esperienza. Ci saranno molte altre strutture disponibili per la stampa nella MMC.

* Un cambiamento è che le giornate di allenamento mediatico si svolgono nei campi di allenamento, non negli stadi, per preservare il campo dagli stadi, poiché alcuni di essi ospitano partite ogni 48 ore.

* Gli stadi sono divisi in due gruppi diversi, quindi due partite non si scontreranno mai sul traffico con i fan che cercano di andare in entrambe le direzioni.

* Tutti gli stadi, vecchi e nuovi, avranno da 1.000 fino a 3.000 posizioni multimediali, inclusi i commenti, assegnando circa 250 posizioni fotografiche tra Photo Tribune e Photo Pitch Position.

* Il trasporto dei media avrà una navetta subita dagli hotel dei media all’MMC, dall’MMC agli stadi, dall’MMC ai siti di allenamento e il trasporto tra le stazioni quando si dispone di biglietti approvati per due partite. Tutti gli autobus, con una capacità 35-50, avranno Wi-Fi. Il trasporto pubblico per i giornalisti accreditati sarà gratuito.

NOVITA’ –  Interpretazione a distanza per tutti coloro che seguono le conferenze stampa; Sistema di Accodamento per Servizi fotografici; Nuovo sistema di biglietteria per Stampa Scritta e Fotografi; Media Channel reinventato come FIFA Media Hub, un Media Center virtuale che fornisce quanti più servizi possibili, dai dati e trascrizione allo streaming e all’interpretazione remota. 

Accreditamento media e biglietteria  – Durante il periodo della Coppa del Mondo, non è necessario il visto, che ora è sostituito da un permesso di ingresso per i media e il pubblico in generale. I media devono anche richiedere un permesso per le riprese e le foto richiesto dallo Stato del Qatar.

“Abbiamo un sistema di quote che lavora con ogni associazione membro della FIFA per la stampa scritta e i fotografi, mentre per la trasmissione esiste un sistema diverso e anche le emittenti senza diritti possono presentare domanda”, ha spiegato Hultman.

I fotografi troveranno un sistema completamente diverso per richiedere i biglietti per i media, interamente online ed evitando le code e le liste di attesa. Saranno in grado di selezionare autonomamente le proprie posizioni, a seconda della disponibilità e dei tempi. Anche posizionare una telecamera remota dietro l’obiettivo sarà un’opzione da richiedere in anticipo. 

Con la creazione dell’MMC, ora i giornalisti devono avere un biglietto omologato per entrare nel media center di uno stadio il giorno della partita, in modo da evitare che molte persone si muovano a cercarne uno. 

Foto AIPS – Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: