Nazionali, da Maignan a Immobile, la Serie A perde pezzi: tutti gli infortuni

Se in partenza, l’attuale sosta dovuta agli impegni nazionali – che abbia riguardato la Nations League o semplici match amichevoli – doveva risultare in teoria utile per i calciatori a recuperare le energie spese durante l’inizio di stagione che stiamo ancora vivendo, in pratica non è risultato così. Infatti, da quando le categorie dei massimi campionati mondiali si sono interrotte, come la Serie A, una caterva di infortuni si sono abbattuti, tranne qualche eccezione, principalmente su tesserati impegnati con le rispettive compagini in più competizioni. Questo perché, costretti a correre il rischio d’incombere nei consueti sovraccarichi muscolari, non tralasciando la presenza di altri acciacchi di differente natura.

Quest’ultimi, ad esempio, riguardano i casi singolari di Fabio Miretti e Teun Koopmeiners. Il centrocampista italiano, in forza alla Juventus, ha lasciato nella giornata di domenica il ritiro dell’Italia Under 21 a causa di un trauma alla caviglia destra riportato durante l’allenamento di sabato scorso ed è ad ora in dubbio per il Bologna. Invece, lo stakanovista dell’Atalanta, ha subito lo stesso infortunio ma di entità cranica in seguito ad uno scontro aereo avvenuto con il collega Karol Linetty in Polonia-Olanda. L’ex AZ Alkmaar, è rientrato di fatto anzitempo in quel di Bergamo per precauzione e in vista della Fiorentina insieme al suo compagno di squadra Merih Demiral, che anch’esso è stato colto da problemi fisici ma in questo caso da noie di carattere muscolare.

Rimanendo nella parte settentrionale della penisola italiana, ci soffermiamo sull’altro lato di Torino, quello granata. In ottica delle imminenti e ravvicinate sfide, l’attacco del club allenato da mister Juric – che ha passato peraltro momenti migliori in fase realizzativa – dovrà fare a meno di una sua pedina: di Pietro Pellegri, per un fastidio all’adduttore, che lo terrà lontano dai campi di gioco per circa tre settimane. Stesso periodo, se non qualcosa di più per l’interista Marcelo Brozovic, infortunatosi alla coscia sinistra qualche giorno fa nella gara tra Austria e Croazia. Non se la passano per niente bene neanche i loro acerrimi rivali del Milan, per via della lesione al muscolo gemello mediale del polpaccio sinistro di Mike Maignan, rimediata in nazionale. Un titolare importante quello che andranno a perdere i rossoneri, in Europa e non solo, da qui alla ripresa dei giochi sino alla fine di ottobre.

Spostandoci dalla Lombardia, ci dirigiamo in Liguria e poi nel Lazio. Alla corte di Gotti, a La Spezia, la società omonima del nome della città ligure sarà costretta a rinunciare sia a Viktor Kovalenko che ad Arkadiusz Reca, ai box entrambi con Ucraina e Polonia per una lesione di primo grado all’adduttore lungo sinistro e per una distrazione muscolare di bassa entità. Infine, a conclusione l’edema al bicipite femorale della coscia destra per Ciro Immobile, a cui è stata risparmiata la trasferta in Ungheria dopo la tribuna con l’Inghilterra, per cercare di confermare la presenza contro il Bologna.

Articolo a cura di Alessio Giordano – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: